Iannone (FDI-AN): “Canfora non conosce il senso del ridicolo”

Scritto da , 21 luglio 2015
image_pdfimage_print

Il Coordinatore Regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e già Presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone,  in una nota stampa ha dichiarato: “Canfora ha da tempo oltrepassato il limite del ridicolo amministrativo per sostenere vergognose esigenze politiche di nomina ma con i provvedimenti riguardanti i commissari dei Consorzi di Bacino SA 1 e SA 2 é arrivato addirittura alla pagliacciata: prima li dichiara decaduti senza accorgersi che esiste una delibera di Giunta Provinciale che ne proroga le funzioni e poi, dopo solo qualche giorno, revoca il suo stesso provvedimento. È questa l’ultima figuraccia di un presidente che è amministrativamente incapace di intendere e di volere. Il PD salernitano per anni ci ha attaccato promettendo che avrebbero riparato le strade e le scuole, valorizzato il personale interno dell’Ente in virtù delle loro divinatorie capacità amministrative ed invece il risultato è stato un Canfora, un maresciallo d’alloggio che pensa solo alle nomine che gli chiedono gli altri senza saperle neanche operare. Sono passati nove mesi dalle elezioni e tutti hanno capito che a fare i professori ieri erano gli alunni più asini di oggi. Canfora e il PD non sono stati capaci di approvare il bilancio consuntivo 2014, il bilancio previsionale 2015, le strade provinciali versano in uno stato molto peggiore di nove mesi fa (la Cilentana é chiusa, l’Aversana é abbandonata con rotatorie pericolose e piazzole che sono sommerse di spazzatura, la litoranea ormai miete vittime ogni giorno), non è stato istituito il servizio di antincendio boschivo e le montagne vanno a fuoco in maniera rovinosa, non hanno istituito il servizio di ausiliari al traffico per la Costa d’Amalfi, il personale dell’Ente é stato lasciato nell’incertezza che la Legge Delrio ha creato, tra poco sarà tempo di scuola e non hanno ancora predisposto nessun provvedimento per assicurare spazi fruibili è più sicuri agli alunni in genere, sostegni ad alunni diversamente abili e appartenenti a fasce disagiate. Canfora pensa a dare massima illustrazione della sua incapacità politica ed amministrativa attraverso le nomine ma i Cittadini della provincia di Salerno hanno da tempo capito tutto”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->