Iannone (FDI-AN): “Canfora mente sapendo di mentire, il ridicolo politico ed amministrativo non ha fine”

Scritto da , 23 luglio 2015
image_pdfimage_print

Il Coordinatore Regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e già Presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone,  in una nota stampa ha dichiarato:  “Canfora, come un bambino delle elementari che si vergogna di se stesso, cerca rifugio nella bugia. Nega di aver fatto atti ai Commissari di Bacino SA 1 e SA 2, nega di aver comunicato in data 17 Luglio 2015 ai rispettivi Commissari Liquidatori la loro decadenza, nega di aver disposto con decreto del 21 Luglio 2015 la rimozione degli effetti della precedente comunicazione e reintegrato gli stessi Commissari Liquidatori che aveva rimosso. Canfora parla di assenza degli atti sull’albo pretorio on line e così autodenuncia anche un’omissione in violazione alla legge sulla trasparenza. La nostra Amministrazione di centrodestra non ha mai conosciuto queste vergogne dell’incompetenza e della disonestà intellettuale perché avevamo un direttore generale, un capo di gabinetto e un dirigente dell’avvocatura a costo inferiore e a professionalità maggiore, che servivano gli interessi dell’Ente e non le lerce esigenze di una certa politica. Ormai siamo alle comiche senza fine di Canfora e il PD alla guida della Provincia di Salerno. Mai visto un presidente politicamente imbarazzante come questo e una maggioranza così amorfa. Al fantozzesco Canfora dico che la toppa è stata peggiore del buco, gli atti li pubblico io e così vediamo chi parla a ragion veduta e chi è un bugiardo senza vergogna. Il Presidente della Provincia a questo punto se volesse segnalare a se stesso la propria esistenza dovrebbe solo rassegnare le dimissioni”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->