Iannarilli stazionario, la visita del Borgo a Buggiano

Scritto da , 26 febbraio 2013
image_pdfimage_print

SALERNO. Sono stazionarie le condizioni di Antony Iannarilli. Il portiere è ancora ricoverato presso l’ospedale  Campo di Marte di Lucca nel quale potrebbe restare ancora per qualche giorno. Iannarilli, che ha al suo fianco i genitori, si sta sottoponendo ad altri accertamenti per monitorare la situazione posto operatoria e per valutare quando potrà essere dimesso. Di sicuro vi resterà per almeno altre 48/72 ore. Intanto in giornata il portiere potrebbe pubblicare una dichiarazione sul sito ufficiale della Salernitana nel quale ringrazierà la tifoseria granata, che in queste ore lo sta inondando d’affetto. In particolare il suo profilo facebook è letteralmente subissato di post di sostenitori, in cui ci sono messaggi d’incoraggiamento ma anche foto. Intanto, dopo le visite dell’ex compagno di squadra e di reparto Gianraffaele Sestito e degli ex granata Daniele Balli e Vittorio Tosto, ieri Iannarilli ha ricevuto la visita del Borgo a Buggiano al gran completo. Prima, in tarda mattinata, è stata la volta dell’attaccante brasiliano Dimas, tra i primi a soccorrere Iannarilli dopo il violento impatto con Candiano, e del direttore sportivo dei toscani Nicola Benedetti. Poi in serata hanno raggiunto il nosocomio il presidente del Borgo Massimo Cardelli e la rosa quasi al completo. C’era anche Candiano, visibilmente emozionato. La società toscana ha anche emesso un comunicato di auguri sul proprio sito ufficiale. Insomma, tantissimi attestati di stima e di affetto per Antony Iannarilli. Nelle prossime ore potrebbero giungere presso l’ospedale dove è ancora ricoverato anche Marco Mezzaroma e Claudio Lotito. I due proprietari della Salernitana, dopo averlo contattato telefonicamente lunedì pomeriggio, sentono il desiderio di andarlo a trovare di persona e potrebbero effettuare un blitz già in giornata.                                                                             

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->