I salernitani riscoprono il fascino della Costiera:

Scritto da , 23 agosto 2014

Salerno e il suo porto si trovano in una posizione strategica per quanto riguarda la rotta di navigazione per le navi da crociere e aliscafi. In quanto a pochi chilometri da Salerno si trovano gli scavi di Paestum, gli scavi di Pompei, e soprattutto la Costiera Amalfitana e Cilentana. Nel 1998 è stata fondata la società Salerno Stazione Marittima, che comprende il molo Masuccio salernitano ed il molo Manfredi. Sono stazioni marittime mobili, che offrono servizi da aprile ad ottobre. L’estate 2014, nonostante le giornate di pioggia, dichiara Davide Galano responsabile dell’accoglienza di Salerno stazione marittima – “i turisti che hanno villeggiato a Salerno, hanno preso d’assalto le isole di Capri ed Ischia. Un notevole incremento si è notato rispetto agli anni scorsi di famiglie che hanno visitato Amalfi e Positano. All’interno del porto commerciale è stato creato un ulteriore punto mare – il molo ponente che ha dato la possibilità di attracco della nave da crociera Sinfonia, da maggio a settembre più di mille persone ogni domenica hanno visitato la città di Salerno.” L’estate 2014 secondo le stime dei rispettivi moli Masuccio e Manfredi, non hanno accusato pienamente le intemperie climatiche, partenze ed arrivi aumentate rispetto agli anni precedenti. Luigi Villacaro dell’ufficio informazioni di Salerno stazione marittima si considera soddisfatto e commenta – “non abbiamo avuto nessun problema per gli orari delle partenze e degli arrivi, tutto ha funzionato nel miglior modo possibile. Anche i turisti sono stati agevolati dalle nostre informazioni sia per visitare la costiera amalfitana e gli scavi di Paestum, ma abbiamo messo a loro disposizione volantini sulle zone più belle da visitare della città di Salerno, per permettere di potersi muovere nel minor tempo possibile e conoscere il Duomo, la villa comunale e la lungomare.” Salerno sembra sia stata visitata da molti turisti, e nonostante tutto la costiera amalfitana e le isole di Capri ed Ischia sono stati anche quest’estate il fiore ad occhiello di molti vacanzieri. Oltre ai turisti stranieri, la costiera amalfitana è stata rivalutata soprattutto dai salernitani che nelle giornate di ferragosto e i fine settimana del mese di luglio, hanno incrementato le visite di Maiori, Amalfi e Positano una rivalutazione delle nostre zone commenta AnnaPaola Lisi responsabile della biglietteria della stazione marittima. Stefania Molinari

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->