I Centri Verrengia sempre in prima linea

Scritto da , 12 Aprile 2021
image_pdfimage_print

La Salernitana serra ulteriormente le fila per contrastare il Covid e… tampona tutti. Dopo l’inasprimento delle norme per l’accesso alla sede e non solo disposto nelle ultime ore (clicca qui per leggere l’articolo) il club granata ha deciso di investire ulteriormente nel protocollo anti-Covid. A partire dalla sfida di sabato pomeriggio con il Venezia, verrà richiesto un certificato di negatività mediante l’analisi di un tampone effettuato due giorni prima della partita. Tali misure saranno estese anche a tutto il personale di servizio che sarà presente allo stadio, compresa la stampa. Lo ha comunicato la stessa Salernitana sul suo sito internet, specificando la collaborazione con il Comune di Salerno e i Centri Verrengia.

“Così come già comunicato nella giornata di ieri, si sta adoperando per attivare ulteriori misure di prevenzione da Covid-19 con l’obiettivo di preservare la salute dei propri tesserati e di tutto il personale di servizio. A tal fine la Società comunica che, d’intesa con il Comune di Salerno e il proprio partner Centri Verrengia, in occasione delle prossime gare interne, il personale accreditato al fine di accedere allo Stadio dovrà esibire un tampone negativo effettuato nelle precedenti 36 ore o in alternativa sottoporsi gratuitamente ad un tampone rapido presso la postazione mobile (foto in alto, ndr) predisposta presso il Varco 2 dello Stadio Arechi. Sarà altresì obbligatorio continuare a presentare all’accesso autocertificazione debitamente compilata”, si legge nel comunicato del club.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->