I centri sociali bloccano le ronde a Piazza Ferrovia

Scritto da , 11 luglio 2015
image_pdfimage_print

La ronda civica notturna si è trasformata in un sit-in pacifico. Una scelta quasi obbligata quella di Tradizione Futura che attraverso Rosario Peduto ed Antonio Mola era scesa in campo per garantire, con i residenti, la sicurezza in piazza Vittorio Veneto. L’appuntamento era fissato per le ore 21 ed era stata preallertata anche la digos ma per ragioni di sicurezza le cose sono andate in ben altro modo. Davanti all’ingresso della stazione si sono presentati i ragazzi dei centri sociali e gli attivisti di sinistra per evitare qualsiasi tipo di  attività di controllo e monitoraggio della zona da parte dei cittadini. Sin dalle prime battute si è compreso  che la situazione era critica. Da qui una mediazione tra gli agenti della squadra mobile e i rappresentanti di Tradizione Futura per evitare scontri ed inutile tensioni. “Abbiamo deciso di restare in piazza con un sit-in pubblico per cercare di sensibilizzare le forze dell’ordine in relazione alla nostra delicata situazione. Sinceramente non comprendo la posizione di questi ragazzi dei centro sociali. La nostra intenzione è soltanto quella di salvaguardare e tutolare la nostra città ed in particolare la zona di Piazza Vittorio Veneto, ormai in mano a balordi di ogni genere con evidenti rischi per la pubblica incolumità”. Contestualmente si svolgeva la contestazione dei centri sociali. La situazione si è fatta sempre più incandescente con alcuni giovani che hanno minacciato di passare alle vie dei fatti. Ivettive ed improperi che si sono pratratti fino dopo le 23 con le forze di polizia costrette a chiedere rinforzi e ad identificare qualche ragazzo piuttosto foco. Qualcuno pare abbia anche trasceso con gli agenti della mobile costretti ad accompagnarli nelle volanti fino alla Questura per placare i bollenti spiriti. Una serata per la sicurezza nel quartiere stava per trasformarsi in inutile lotta tra guelfi e ghibellini con posizioni divergenti in relazione alla lotta contro la microcriminalità ed i balordi in pizza Vittorio Veneto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->