Herrera-Caccavallo, la Paganese va

Scritto da , 8 agosto 2014

PAGANI. Vittoria della Paganese nella prima gara ufficiale in un Marcello Torre letteralmente invaso dai tifosi della squadra di Torre Annunziata. Moduli quasi speculari per le due formazioni ma sistema di gioco completamente diverso. Cuoghi punta su Caccavallo terminale offensivo e con il peperino Herrera a giostrare libero tra le linee. Il primo quarto d’ora è di studio sia per Cuoghi che per De rosa , che sostituisce lo squalificato Bucaro. La prima azione della gara è di marca azzurrostellata , scorre il 7’ minuto quando Caccavallo si avventa su una palla vagante in area di rigore e senza pensarci su di sinistro incrocia trovando la risposta in corner di Santurro. La risposta degli oplontini arriva poco dopo con un’azione solitaria di Sanseverino che entra in area e di sinistro prova a beffare Marruocco, il tiro però è debole ed il portiere azzurrostellata blocca senza problemi. Cresce la formazione di Cuoghi e dopo un paio di iniziative ficcanti riesce ad agguantare il gol del vantaggio con Herrera abile di testa ad insaccare alle spalle di Santurro dopo un invitante cross di Deli. Parte subito forte la Paganese nella seconda frazione con uno scambio in velocità Caccavallo- Herrera- Armenise con quest’ultimo che dal fondo prova il cross senza però trovare l’accorrente Herrera. Al 14’st il gol del raddoppio. Caccavallo prende palla dai 20m e scaglia un siluro alle spalle di Santurro, il portiere fuori dai pali è beffato dall’incredibile tiro dell’attaccante ex Gubbio che festeggia togliendosi la maglietta e beccandosi l’ammonizione dall’arbitro. Pochi minuti dopo si complicano i piani di mister Cuoghi con l’espulsione per doppia ammonizione dell’argentino Herrera. Prime avvisaglie del gol al 22’st con Del Sorbo che per un pelo non riesce a deviare il pallone a pochi passi dalla riga di porta. Marruocco si infortuna e la Paganese perde terreno con l’ingresso di Addario. La gran punizione di Scarpa scuote i tantissimi supporters giunti da Torre Annunziata in massa al Torre. Il gol però arriva al 34’ su rigore. Djibo cintura in piena area di rigore Del Sorbo. Scarpa è freddo e non risparmia i suoi ex tifosi con un penalty dei suoi. Appena un minuto dopo potrebbe arrivare il gol del pareggio con Del Sorbo che di testa sfiora l’incrocio dei pali. Non servono a nulla i quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Luciano, la Paganese si difende e conquista i primi tre punti della sua stagione.

PAGANESE 2 SAVOIA 1 PAGANESE(3-5-2): Marruocco (63’ Addario); Djibo, Moracci, Tartaglia; Vinci, Deli, Gai, Herrera, Armenise; Cuoghi (10’st Bussi), Caccavallo. A disposizione: Fossa, Paterni, Bergamini, Acunzo, Minerva. All.: Cuoghi. SAVOIA(4-3-3): Santurro; Verruschi, Rinaldi, Di Nunzio, Cremaschi; Giordani, Gargiulo (29’st Esposito), Meduri (1’st Malaccari); Scarpa, Corsetti (1’st Del Sorbo), Sanseverino. A disposizione: Pignatiello, Laezza, Sirigu, Panariello. All.: Bucaro. ARBITRO: Luciano di Lamezia Terme. MARCATORI: 26’pt Herrera (P), 14’st Caccavallo (P), 35’st rig. Scarpa (S) NOTE: spettatori presenti 3.000 di cui almeno un migliaio giunti da Torre Annunziata. Ammoniti: Verruschi (S), Scarpa (S). Espulsi: Herrera (P). Angoli: 5-3 per la Paganese. Recupero: 0’pt; 4’st.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->