Gustavo ancora escluso, Perrone gli preferisce Ricci

Scritto da , 23 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Clima di grande entusiasmo e coesione all’interno del gruppo a pochi giorni da una partita che potrebbe regalare punti pesanti alla Salernitana in ottica promozione; la proficua sgambatura contro i dilettanti del Campagna (giocata dinanzi ad una cinquantina di spettatori, con delegazione di tifosi granata capeggiata dal sempre presente Antonio Carmando del Club Mai Sola) ha messo in mostra una squadra in buone condizioni fisiche e con tanti elementi desiderosi di mettere in difficoltà il tecnico e guadagnare la maglia da titolare per il match contro il Fondi. Mister Perrone ha provato sia il 3-5-2, sia il 4-3-3 concentrandosi sui movimenti tra difesa e centrocampo e sulle distanze tra i reparti. Nel primo tempo dell’amichevole è scesa in campo una formazione molto simile a quella vista all’opera a Melfi: Dazzi tra i pali, difesa a tre con Molinari, Tuia (che ha subito una botta senza riportare conseguenze) e Silvestri (Rinaldi si è allenato a parte a scopo precauzionale), centrocampo con Montervino, Mancini e Perpetuini al centro, Piva a sinistra Ricci a destra, in avanti il tandem Ginestra-Guazzo; sporadicamente, lo stesso Ricci ha agito alle spalle delle due punte, con Piva che scalava sulla linea arretrata e Silvestri, apparso in crescita di condizione e tra i più brillanti in fase difensiva, terzino a destra. Nella ripresa spazio alle cosiddette seconde linee: in campo i vari Capua, Vettraino, Zampa, Adeleke ed anche Gustavo, che i tifosi hanno incoraggiato invitando il mister a schierarlo dal primo minuto. Hanno svolto lavoro differenziato il fantasista francese Mounard, che avverte ancora fastidio ed è apparso pessimista circa i tempi di recupero, Rinaldi e Cristiano Rossi, pronto per domenica dopo il problema agli adduttori accusato la scorsa settimana, fisioterapia per Giubilato, mentre non si sono allenati Denè, Topouzis ed Emmanuel, cui ipotesi operazione è sempre più probabile. Ha assistito all’intera seduta il direttore sportivo Mariotto in compagnia del responsabile dell’area tecnica Carlo Susini. Per la cronaca la partita è terminata sul risultato di 19-0: da segnalare il pokerissimo del giovane Esposito, attaccante che già l’anno scorso aveva guadagnato la stima di Perrone e che fu ad un passo dall’esordio in prima squadra, il tris di Vettraino e Gustavo ed un bel gol dalla distanza di Zampa, chiamato a reagire dopo le polemiche del post Melfi.
 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->