Guazzo: “Ho rifiutato Casertana e Lecce per tornare a Salerno”

Scritto da , 20 gennaio 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Da gennaio a gennaio, quello che sembrava fino a qualche giorno fa un capitolo definitivamente chiuso, potrebbe clamorosamente riaprirsi. Dodici mesi fa, con la Salernitana in piena crisi tecnica e di risultati, si concretizzò il divorzio tra Matteo Guazzo e la società granata. Un addìo burrascoso, fatto di accuse da parte di Fabiani al calciatore e di aspre polemiche da parte dei tifosi granata che lo interpretarono come una fuga. Dal canto suo, Matteo Guazzo ha sempre avuto parole al miele per la tifoseria e la dirigenza granata. E proprio queste dichiarazioni d’amore potrebbero aver riaperto la love story tra l’attaccante e la Salernitana. Dopo l’esperienza agrodolce all’Entella, i primi sei mesi ad Alessandria non sono stati positivi, tant’è vero che il club grigio ha deciso di mettere sul mercato Guazzo: «La società mi ha comunicato l’intenzione di cedermi -ha spiegato il bomber- ed io ne ho preso atto. Ci sono diverse opzioni per il mio futuro, ma al momento si sta occupando di tutto il mio procuratore». Tra queste ipotesi c’è anche quella di un suo ritorno a Salerno: «Perché prenderci in giro? E’ vero -ha ammesso Guazzo- c’è stato un contatto tra la Salernitana ed il mio agente. Ho dato la mia piena disponibilità ad un ritorno in granata». In queste ore l’hanno cercato anche Casertana e Lecce: «Il presidente della Casertana mi ha contattato tre volte -ha spiegato Guazzo- ma io a Caserta non vado. C’è stato anche un sondaggio del Lecce, a cui ho detto la stessa cosa. Al sud tornerei solo per vestire la maglia della Salernitana». Un possibile ritorno che sta già spaccando la piazza. Sono tantissimi infatti i sostenitori granata che hanno preso male la sua partenza, lo scorso gennaio. Guazzo però non ha mai dimenticato l’affetto regalatogli dalla torcida salernitana: «Alla gente di Salerno non ho mai detto bugie. Sono andato via per problemi personali -ha concluso l’attaccante- proprio per questo ho posto il veto a tutte le altre destinazioni al sud tranne che a Salerno». Nelle prossime ore potrebbe esserci l’incontro risolutivo. Guazzo rientrerà all’Entella per fine prestito, poi il suo agente Grillo dovrà discutere con la società ligure la rescissione. Ed infine potrebbe concretizzarsi un ritorno tanto clamoroso quanto controverso. D’altra parte se Manolo Pestrin è riuscito a trasformarsi da “mercenario” ad idolo della tifoseria granata, c’è speranza anche per Matteo Guazzo…

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->