Gregucci: «Vogliamo tornare all’Arechi»

Scritto da , 27 aprile 2014

SALERNO. “Ho sbagliato previsione, avevo detto che all’ultimo minuto dell’ultima partita avremmo raggiunto l’obiettivo e invece ci siamo riusciti con una giornata d’anticipo. E non vorrei dimenticare la coppa Italia”. E’ soddisfatto il tecnico della Salernitana per il matematico traguardo dei play off. Non raggiungerlo però sarebbe stato un vero e proprio fallimento. E certo non sarebbe bastata la coppa Italia a salvare la stagione: “Io penso che la squadra meriti un applauso lungo fino a stasera, poi da domani inizieremo a pensare alle prossime partite”. Il derby di Pagani e poi la prima sfida play off in trasferta. La Salernitana potrebbe anche decidere di scegliersi l’avversario: “Prenderemo il destino che meritiamo, non facciamo assolutamente calcoli. Anche perché quando uno si sceglie l’avversario, solitamente perde. Da questo punto di vista sono fatalista. Per noi non cambia nulla, anche perché il verdetto del campo resta supremo”. E’ il momento decisivo della stagione e arriva dopo un match giocato alla pari contro la capolista: “Lavoreremo per arrivare al meglio ai play off. In 90′ ci giocheremo tutto”. Prima c’è da analizzare il match con il Perugia: “Sprocati andava fermato prima, non in a rea di rigore e in quel modo. Abbiamo sbagliato a inizio secondo tempo abbassando troppo il baricentro. Qualche imperfezione c’è, però al triplice fischio i tifosi ci hanno applaudito”. E proprio ai tifosi Gregucci pensa: “Il nostro obiettivo è tornare all’Arechi”. Un obiettivo che significherebbe semifinale play off.

Consiglia