Gregucci: Vogliamo la finale di Coppa Italia, ma…

Scritto da , 11 febbraio 2014

SALERNO. “Quella di stasera sarà una gara importante perché rappresenta il primo round di una semifinale. Da questi novanta minuti cercherò anche valutazioni di carattere generale per avere una conoscenza più approfondita della rosa che ho a disposizione. La priorità rimane il campionato ma l’obiettivo di domani sarà comunque offrire una buona prestazione per cercare di passare il turno”. Così il tecnico Angelo Gregucci è intervenuto in conferenza stampa presso la Sala Pier Luigi Neri del Seci Center alla vigilia del match di Coppa Italia Lega Pro Salernitana – Grosseto. “I calciatori che scenderanno in campo domani avranno le motivazioni per mettere in difficoltà l’allenatore. Quando in un ruolo c’è una corretta e leale competizione la squadra non può che trarne beneficio. Inoltre questa gruppo deve crescere anche in autostima, che è quella componente che ti permette di dare e soprattutto di rischiare qualcosa in più”. Sul campionato: “Sarà combattuto fino alla fine perché ci saranno squadre che di settimana in settimana alimenteranno le proprie ambizioni. Il Grosseto è una di queste perché ha tutte le carte in regola per giocarsi fino alla fine la conquista di un posto nei play-off. Io però mi attengo alla partita di domani che dovremo affrontare col massimo rispetto dell’avversario”. Su Volpe: “Ha qualità di palleggio e una discreta geometria, domani sarà un banco di prova importante anche per lui. In carriera ha reso sempre al massimo da interno di un centrocampo a tre, ma penso che possa esprimersi bene anche con lo schieramento che stiamo adottando in questo periodo perché ha caratteristiche importanti”. Nessun dubbio su quelli che devono essere i requisiti fondamentali che i singoli devono dimostrare: “L’unico aspetto che a me interessa è il bene della Salernitana. Cerco solo di mettere in campo le migliori teste e le migliori gambe che possano dare un contributo rilevante alla squadra. I calciatori che quotidianamente mi daranno maggiori garanzia saranno quelli che sceglierò partita per partita”. Infine sull’importanza della condizione atletica: “Possiamo e dobbiamo ancora crescere da questo punto di vista. Nel calcio moderno un parametro che si sta evolvendo sempre di più è la velocità e non si può dunque prescindere da una condizione atletica di un certo livello”.

Consiglia