Green Game-A scuola di riciclo. Una didattica sul ciclo dei rifiuti

Scritto da , 22 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Francesco La Monica

Si è tenuta ieri, presso il liceo Classico De Sanctis di Salerno, un’importante iniziativa intitolata “Green Game-A scuola di riciclo”. La manifestazione, giunta alla 6^ edizione, approda nelle scuole della Campania per coinvolgere e sensibilizzare i ragazzi delle classi 1^ e 2^ degli istituti superiori di secondo grado sui temi della raccolta differenziata, del riciclo e, più in generale, della sostenibilità ambientale. Presente anche l’assessore comunale Caramanno.
Il relativo progetto didattico è stato allestito dai consorzi nazionali per la raccolta, il recupero ed il riciclo degli imballaggi in alluminio (Cial), carta e cartone (Comieco), plastica (Corepla), vetro (Coreve), e acciaio (Ricrea). L’obiettivo dichiarato del progetto è quello di inquadrare le problematiche legate allo smaltimento dei rifiuti in termini generali, per poi puntare l’attenzione sulle possibilità di ridurne la produzione, attraverso il riutilizzo dei materiali e, soprattutto, tramite una corretta raccolta differenziata. Le giovani generazioni vengono coinvolte attraverso un metodo didattico innovativo, che coniuga apprendimento e divertimento. Dopo le nozioni introdotte dall’esperto, Alvin Crescini, che ha cercato di sciogliere i dubbi quotidiani sulla raccolta differenziata, è partita una gara tra le classi dell’istituto, che hanno risposto ad un quiz composto da domande a multi-risposta. Crescini, intervistato, ha illustrato i dettagli dell’iniziativa, partita in Campania il 9 ottobre:”Quest’anno in Campania visiteremo oltre 50 scuole. In ogni scuola viene eseguita un’attività didattica, che consiste in una lezione in cui si discute di tematiche ambientali e di raccolta differenziata, alla quale segue una verifica, ossia una gara tra classi, che affrontano e si confrontano mediante un quiz multi-risposte a tempo. La classe che vince rappresenterà l’istituto alla finale regionale, che si terrà il 9 gennaio alla “Città della Scienzia” di Napoli. Saranno messi in palio dei premi importanti, sia in buoni acquisto per gli istituti, e sia in premi individuali per i ragazzi.”.
Un’iniziativa che mira alla sensibilizzazione della cittadinanza, partendo dai più giovani:”L’idea è quella di spiegare tutti i passaggi utili per una buona e corretta raccolta differenziata che parte proprio dai ragazzi, affinchè possano assumere maggiore consapevolezza, e automaticamente trasmettere le conoscenze e le norme acquisite alle famiglie, che sono quelle che effettivamente incontrano più difficoltà”. Idea nata 6 anni fa, patrocinata dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare:”Io e il mio collega Stefano Rotelli siamo gli ideatori del format, adottato successivamente dai consorzi nazionali e dal Ministero dell’ambiente”. Enorme soddisfazione di Crescini, che, in conclusione, ha parlato di straordinari risultati ottenuti:”I risultati dell’iniziativa sono straordinari. I ragazzi acquisiscono, con questo tipo di metodologia, delle informazioni in maniera non convenzionale. Credo che imparare divertendosi sia estremamente efficace, come confermato anche dai professori, che apprendono qualcosa con noi”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->