Gori va al Benevento, nuovo contatto con Ardemagni

Scritto da , 3 luglio 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. Ancora una volta la serie B l’ha solo assaporata. Sembrava davvero la volta buona per Ghigo Gori per disputare un campionato cadetto da protagonista. C’era la mezza promessa di Lotito per il rinnovo del contratto. Ma non è bastata. Dopo tanti giorni di attesa e di silenzi, il portiere ha deciso di firmare con il Benevento, club in cui ha già giocato e in cui ritroverà Auteri che già l’estate scorsa avrebbe voluto portarlo al Matera. Torna a casa, quindi Gori, a Benevento, città in cui vive, ma con l’amaro in bocca. Si è sentito scaricato il portiere. Credeva di meritare il rinnovo e molto probabilmente l’avrebbe meritato. Ma nel calcio basta poco a cambiare gli scenari e così con rammarico e con Salerno nel cuore uno dei grandi protagonisti della cavalcata trionfale verso la serie B lascia la Salernitana. Ora è inevitabilmente partita la caccia al sostituto. Torrente vorrebbe Lamanna che però il Genoa almeno per il momento vorrebbe trattenere. Dalla Lazio arriverà Strakosha ma naturalmente serve un portiere d’esperienza. Dopo quello di Caglioni è rispuntato anche il nome di Polito ma la pista più calda è quella che porta a Iacobucci ex Parma. Tra le alternative ci sono anche Frison ma soprattutto Russo, in uscita dalla Pro Vercelli. A meno di dieci giorni dal ritiro è un mercato pronto a esplodere in casa granata. Dopo il rinnovo di Tuia e quelli prossimi di Bovo e Pestrin, il dg Fabiani cercherà di piazzare diversi colpi per consentire a Torrente di iniziare a lavorare con una rosa già a buon punto di costruzione. Confermata l’asse con il Genoa per il difensore Polenta e l’esterno Ragusa. Ma in difesa l’obiettivo numero uno è sempre il ritorno di Raffaele Schiavi, tesserabile anche come calciatore bandiera. Senza dimenticare Borghese, Claiton e Bianco, che ha lasciato la Casertana. Trevisan potrebbe chiedere di tornare a Padova, magari sponda Cittadella, club in odore di ripescaggio. A centrocampo il nome caldo è quello di Regoli, ex Avellino, senza dimenticare Romizzi. L’ex Giandonato è seguito da Brescia e Crotone mentre è sfumata la trattativa per Scaglia, passato al Latina. Castiglia potrebbe tornare al Como. Dalla Lazio arriverà Crecco. Caldissimo il mercato degli attaccanti. Ieri c’è stato un nuovo contatto con Ardemagni, giocatore in uscita dall’Atalanta. Potrebbe essere lui il colpaccio per l’attacco. Sul taccuino di Fabiani anche Fall del Barletta e Torregrossa di proprietà del Verona, l’anno scorso a Crotone e già seguito a gennaio. Per quanto riguarda gli esterni con Ragusa ormai promesso sposo dei granata, resta sempre Fedato come ipotesi non caldissima, mentre con Ciano in direzione Cesena può tornare d’attualità il nome di Donnarumma. Da valutare la posizione di Mendicino ma soprattutto di Calil. Con l’arrivo di un bomber di prima fascia, la situazione del brasiliano potrebbe anche mutare. Da valutare anche Negro, tornato a Latina, ma seguito anche dal Benevento.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->