Gori salva la Salernitana: all’Arechi è 0-0 con il Melfi

Scritto da , 27 Settembre 2014
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Nessuno, alla vigilia di Salernitana-Melfi, avrebbe sottoscritto un pareggio casalingo con i lucani. Ed invece, dopo i 90’ dell’Arechi, il punto va stretto agli ospiti con i granata che ringraziano un Gori letteralmente prodigioso e fanno la conta degli infortunati, soprattutto nel reparto difensivo.

LA CRONACA All’8’ la prima emozione, targata Melfi. Pezzella serve in maniera sciagurata Tortori, l’ex centravanti della Paganese salta Trevisan e serve Caturano a tu per tu con Gori. Il portiere granata con una uscita a valanga sull’ attaccante del Melfi evita lo svantaggio. La maledizione infortuni che ha colpito i difensori della Salernitana al 15’ miete un’altra vittima: Trevisan in un allungo si procura uno stiramento ed è costretto ad uscire. Senza difensori di ruolo in panchina, Menichini si affida a Castiglia che va a fare il terzino destro con Bianchi che scala al centro accanto a Lanzaro. Al 25’ ancora Tortori, su assist di Amelio, fa venire i brividi ai tifosi granata con un gran tiro al volo spento ancora una volta da Gori che blocca con sicurezza. Il Melfi è padrone del campo e cinque minuti dopo è ancora Tortori a scaldare le mani a Gori. Menichini comprende il pericolo e passa al 4-3-3, spostando Calil sulla fascia e Mounard nel ruolo di interno. L’emorragia in difesa si arresta ma la Salernitana comunque non si affaccia mai dalle parti di Perina. C’è tempo, al 44’, per l’ennesimo duello Tortori-Gori vinto ancora una volta da quest’ultimo con l’ennesima parata salva risultato. La prima frazione termina, fortunatamente per la Salernitana, in parità.

La ripresa si pare con l’ingresso di Pestrin al posto dell’impalpabile Mounard e con l’ennesima opportunità fallita dal Melfi con Agnello che spara alle stelle da buona posizione. Al 50’ si accende per la prima volta Nalini e sono dolori per il Melfi. L’esterno dopo un dribbling va sul fondo e crossa al centro per l’accorrente Calil che viene affossato da Di Filippo quando ormai era pronto a calciare a porta vuota. Il signor Giua di Pisa però non ravvisa gli estremi per concedere il rigore lasciando proseguire tra le vibranti proteste dei granata. La Salernitana si scuote e inizia a stringere d’assedio il Melfi. La prima vera occasione però arriva solo al 61’ con Giandonato che sfiora il palo con una botta dal limite dell’area. E’ l’ultima azione per il centrocampista  che si accascia al suolo in preda ai crampi e Menichini è costretto a spendere l’ultimo cambio inserendo Negro. Nel frattempo Pezzella avverte anch’egli guai muscolari al polpaccio ed è costretto a restare in campo per onor di firma. E così il Melfi al 71’ fallisce l’ennesima palla gol, ancora una volta con Tortori. L’errore del numero 11 lucano è a dir poco clamoroso: dopo una respinta difettosa di Gori si ritrova solo con la porta spalancata a dover battere a rete. Il tiro di Tortori però non finisce in rete ma sugli spalti tra l’incredulità generale. Al minuto 76 è ancora strepitoso Gori a respingere in corner un colpo di testa di Pinna diretto all’incrocio. Un minuto dopo il pubblico si alza in piedi per sottolineare l’ennesimo miracolo di Gori che vola a respingere un sinistro angolatissimo di Giacomarro. Nel finale di gara gli animi si accendono a causa di una palla non messa in fallo laterale dalla Salernitana per un infortunio a Di Filippo, ma il risultato non si schioda: finisce 0-0. E la Salernitana, visto quanto successo, può tirare un sospiro di sollievo…

SALERNITANA-MELFI 0-0

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Bianchi, Lanzaro, Trevisan (15’ Castiglia), Pezzella; Giandonato (64’ Negro), Favasuli; Mounard (46’ Pestrin), Calil, Nalini; Ginestra. In panchina: Russo, Grillo, Svonja, Volpe. All.: Menichini

MELFI (4-2-3-1): Perina; Di Filippo, Pinna, Dermaku, Amelio; Spezzani, Agnello; Fella (74’ Giacomarro), Berardino (91’ Tundo), Tortori; Caturano. In panchina: Gagliardini, Colella, Annoni, Campagna, Libutti. All.: Bitetto

ARBITRO: Giua di Pisa (Lanotte\Stasi)

NOTE: Spettatori 7587 (compresa quota abbonati). Ammoniti Giandonato, Spezzani, Di Filippo, Bianchi, Pinna

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->