Google Stadia, casinò e Battle Royale: il gioco online cambia forma

Scritto da , 26 Novembre 2019
image_pdfimage_print

In tanti attendevano l’arrivo di Google Stadia, e oggi finalmente gli appassionati di gaming hanno l’opportunità di scoprire questa innovativa piattaforma. Dunque questi sono giorni frenetici per il mondo del gioco online, e in realtà sono diversi mesi che il web ci stupisce con novità in serie. Nella lista troviamo ad esempio i casinò digitali con la modalità live, ma anche i videogames, che ormai sempre più spesso danno ai gamers la possibilità di giocare in modalità Battle Royale. Le ultime uscite nel mondo dei giochi virtuali continuano dunque a incuriosire gli appassionati: ecco nel dettaglio alcune delle novità di un settore in continuo fermento.

Google Stadia: oggi si gioca in streaming

È ufficiale: Google Stadia è finalmente disponibile anche in Italia, dopo il lancio del 19 novembre, ad un prezzo di 129 euro. Ma di cosa si tratta, esattamente? Chi l’ha acquistato lo saprà già, ma la maggior parte degli utenti ancora vive questa novità come un salto nel vuoto, con tantissimi dubbi. Volendo fare un riassunto, Stadia è una piattaforma lanciata da Google che permette ai player di giocare direttamente in streaming. Basta semplicemente comprare un gioco e accendere il joypad, visto che non c’è la necessità di scaricare sul computer una copia digitale, né quella di avere a disposizione una console. E per quanto riguarda i videogiochi, non si parla di titoli qualsiasi ma di veri e propri capolavori, come nel caso di Destiny 2.

Dal casinò digitale alla modalità in live

Le sale da gioco digitali non rappresentano proprio una novità, visto che spopolano in rete oramai da anni, ma è comunque possibile trovare alcune modalità davvero interessanti. Si fa riferimento ai casinò online come quello di LeoVegas, per citarne uno, che permettono agli utenti iscritti di giocare frequentando sale vere, ma restando a casa propria. Com’è possibile? È merito della modalità live: una volta connessi al software, si accede ad una serie di immagini in real time fornite dalle webcam, e si ha dunque l’opportunità di cimentarsi con il gioco d’azzardo in veri casinò. Il tutto avendo a che fare con croupier reali, che risponderanno ai comandi impartiti dagli utenti tramite la console del software, ricevendo una comunicazione sul proprio auricolare.

La Battle Royale e la moda del tutti contro tutti

PUBG e Fortnite hanno lanciato una moda che oggi continua a resistere, e si parla della Battle Royale: una modalità che somiglia al classicissimo tutti contro tutti, che i fan degli FPS conoscono bene, ma con una significativa differenza. Si gioca su una mappa sconfinata, alle volte in 100 o più utenti, in una sorta di survival: in poche parole, l’ultimo che resta in piedi vince la contesa e il premio in palio. Per capire quanto questa modalità viene apprezzata dagli utenti, basti pensare che persino un gioco come Call of Duty ha deciso di introdurla. Inoltre, i cloni di Fortnite e PUBG sono moltissimi, e tra l’altro in rete se ne trovano anche alcuni gratuiti.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->