Gli auguri del Rotary Club Salerno 1949

Scritto da , 24 Dicembre 2018
image_pdfimage_print

di Aniello Palumbo

“Il Natale è la festa per la vita che c’è, è la festa del reale, dell’agire, del pensare, nonostante tutto. Ma noi lo festeggiamo rappresentando un presepe, ci verrà detto. Il punto centrale della tradizione natalizia è la nascita di un bambino portatore di un messaggio eccezionale: nel Natale si festeggia non solo la nascita del Bambino, ma ogni nascita, in quanto annunciatrice di un mondo nuovo, che si spera migliore. Ma noi lo festeggiamo mangiando, si dirà. C’è qualcosa di sacro anche solo nel mangiare in sé. Quando poi l’atto del mangiare assume una valenza comunitaria e la famiglia si riunisce allora la celebrazione della vita e dell’essere legati gli uni agli atri assume una valenza straordinaria. Ma noi lo festeggiamo facendo regali, si dirà. Il farsi doni può essere vissuto come un’incombenza da espletare, oppure come un pensare alle persone tramite un oggetto che si regala. In questo caso il bello è dato dall’affetto, dall’attenzione e dalla stima per quella persona. Per tutto questo noi diciamo: Viva il Presepe! Viva il Natale!”. Con questo bellissimo messaggio, un vero e proprio inno al Natale, letto dal dottor Vincenzo Caliendo, Presidente del Club Rotary Salerno 1949, è iniziata la tradizionale Festa degli Auguri del Club Rotary più antico della città, che si è svolta al Grand Hotel Salerno. Durante la serata il presidente Caliendo ha donato un’automobile, Hyundai ix20, un “Taxi della Solidarietà” all’associazione di volontariato “Noi per Te”, che opera presso l’Hospice “La Casa di Lara” di Via Salvatore Calenda, nata grazie all’impegno del compianto dottor Antonio Caliendo. Hanno partecipato alla realizzazione del progetto il Club Rotary Salerno Picentia, presieduto dal dottor Roberto Napoli; Rotary Salerno Duomo, presieduto dal dottor Michele Pellegrino e Rotary Salerno Nord dei Due Principati, presieduto da Sirella Renda. Hanno collaborato inoltre, come sponsor, il “Gruppo Teda”, amministrato dal dottor Francesco Caggiano, e la “ Farmacia Soglia”. di Antonietta Aliberti e Alessandro Soglia. Con animo grato la presidente dell’associazione di volontariato “Noi per Te”, Mariarosaria Flauto, ha ricordato che 50 soci volontari dedicano il loro impegno ai malati oncologici terminali ricoverati presso la struttura dell’ASL Salerno, “ La Casa di Lara” :” Quest’auto per noi è un grande dono perché ci consente di recarci presso le abitazioni dei malati per accompagnarli all’ospedale per sostenere delle analisi o delle terapie o anche visitare i luoghi a loro cari, per l’ultima volta”. La presidente Flauto, accompagnata dalle socie Rita Lombardino e Giovanna Graziano, ha ricevuto le chiavi dell’autovettura dal presidente Caliendo che ha ricordato il dottor Antonio Caliendo scomparso lo scorso anno: ” Ci tenevo a portare a termine questo progetto insieme al figlio di mio cugino Antonio, Attilio Caliendo, presidente del Club Rotaract Salerno che ha collaborato al service”. Dopo la lettura della “Preghiera del rotariano”, ad opera della socia rotaractiana Claudia Battipaglia, l’avvocato Andrea Di Lieto, l’Assistente del Governatore Salvatore Iovieno, ha ricordato che il Rotary è una grande famiglia. E’ stato donato a tutti i presenti un presepe di cioccolato realizzato per l’AIRC, l’associazione che si occupa della ricerca contro il cancro, come ha spiegato il professore veneto Alessandro Weisz, ricercatore AIRC, Direttore del Laboratorio di Medicina Molecolare e Genomica all’Università di Salerno: ” Ogni euro dato all’AIRC viene speso totalmente per la ricerca contro il cancro che in molti casi è guaribile e prevedibile, come i tumori al seno che in sette casi su dieci si possono curare”. A creare l’atmosfera magica del Natale è stato il coro “T’Incanto”, diretto da Antonella Zito, che accompagnato al pianoforte dal Maestro Roberto Marino e alle percussioni dal Maestro Biagio Marinelli, ha eseguito brani classici natalizi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->