Gli angeli intervenuti sui luoghi del disastro

Scritto da , 22 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Corinna Fumo

Nell’immaginario comune, da sempre i Vigili del Fuoco sono considerati quegli eroi che mettono a rischio la propria incolumità per dare ad un’altra persona la possibilità di potersi aggrappare alla vita e tornare a viverla. E una persona intrappolata sotto le macerie ha come unica àncora di salvezza la mano di un vigile del fuoco tesa verso di lei. Mani grandi, forti e coraggiose. Mani che scavano fra i detriti, che non si risparmiano ferite, pur di lottare contro il tempo. Fare presto è la parola d’ordine. Fate Presto il monito che il 23 novembre 1980 correva su tutte le testate giornalistiche.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->