Giusy Fiore (Pd): “Basta inefficienza e immobilità”

Scritto da , 20 Marzo 2015
image_pdfimage_print

Stasi totale. È questo ciò che si vede e ciò che emerge dal lavoro dell’amministrazione comunale di Pagani. Da qualche mese, ormai, la mancanza di un consiglio comunale che non viene convocato e l’inattività dell’amministrazione sembrano essere evidenti e del tutto ingiustificati vista la situazione ancora penosa in cui versa il territorio paganese. Il consiglio comunale che è considerato uno strumento necessario e imprescindibile per prendere decisioni e sviluppare dei piani per il proprio territorio, non può mancare ad un paese che oggi più che mai ha bisogno di svolte e decisioni forti per ribaltare la gravità della propria situazione. Come se non bastasse, ed è la consigliera comunale di opposizione del Partito Democratico Giusy Fiore a farlo notare, c’è un problema di fondo che riguarda le riunioni periodiche dei capigruppo che si protrae fin dall’inizio del mandato della nuova amministrazione, ormai 9 mesi fa: ” non è accettabile – tuona Giusy Fiore – che le riunioni dei capigruppo, importanti per delineare i punti dei prossimi consigli comunali e non solo, vengano organizzate senza dare i documenti relativi agli argomenti all’ordine del giorno allegati alla convocazione. Per prassi, il presidente del consiglio insieme alla convocazione della riunione, deve fornire ai consiglieri partecipanti la documentazione precisa degli argomenti che bisogna affrontare, dando la possibilità e il tempo di discuterne all’interno del proprio partito o gruppo. È dall’inizio che questa organizzazione non viene rispettata nonostante le nostre frequenti sollecitazioni ad un maggiore impegno e ad una maggiore propensione al lavoro di squadra. Anche nell’occasione della discussione riguardante la società Pagani Servizi dello scorso consiglio comunale, la documentazione specifica riguardante l’argomento in questione fu fornita con colpevole ritardo senza lasciare lo spazio è il tempo alle discussioni del caso, motivo per cui decidemmo per l’astensionismo nella votazione”. Con queste parole, la consigliera Fiore – che nel frattempo sta continuando il suo lavoro all’interno del Pd paganese per rilanciare il progetto PD vuole mandare un messaggio forte all’amministrazione del sindaco Bottone: basta inefficienza e immobilità, ora c’è bisogno di muoversi e di agire con rapidità in ogni campo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->