Giuseppe Gibboni tra i sei finalisti del Premio Paganini

Scritto da , 22 Ottobre 2021
image_pdfimage_print

Si sono appena concluse al Teatro Carlo Felice le prove semifinali che hanno impegnato 15 violinisti tra i 16 e i 30 anni nell’esecuzione di musiche di Brahms e Paganini, oltre a un brano contemporaneo appositamente commissionato a Carlo Boccadoro e a un lavoro virtuosistico a scelta del concorrente, tra vari autori dell’800 e del primo ’900. Louisa Staples, Olga Artyugina, Ava Bahari, Lara Boschkor, Nurie Chung, Giuseppe Gibboni: sono loro i sei violinisti che approdano alle finali della 56esima edizione del Premio Paganini, il prestigioso concorso internazionale che quest’anno – come già nel 2018 – si svolge con la direzione artistica di Giuseppe Acquaviva. Sono quattro le donne in finale, per la prima volta nella storia del Premio, mentre tra i due uomini abbiamo un italiano, il salernitano Giuseppe Gibboni, e il concorrente più giovane dell’edizione: Nurie Chung, classe 2005. Le prove finali si svolgeranno al Teatro Carlo Felice, sabato e domenica a partire dalle 15. I finalisti si disputeranno il Premio Paganini esibendosi insieme all’Orchestra del Carlo Felice, diretta da Sergej Krylov che è anche presidente della giuria; oltre all’obbligatorio Concerto n.1 M.S.21 di Paganini, i violinisti in gara eseguiranno un altro Concerto a scelta fra quelli di Beethoven, Brahms, Sibelius e Čajkovskij.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->