Giuseppe Dini si aggiudica il Memorial Galdi

Scritto da , 30 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

 Giunge in seguito ad una strepitosa rimonta la prima fantastica vittoria di Giuseppe Dini che in finale, supera un logoro Pierluigi Scala che lo impegna in un match ricco di colpi di scena. Termina dunque nella giornata di ieri con la vittoria di Giuseppe Dini,
voglioso di riscatto dopo la finale persa per un soffio l’anno scorso,
la 32° edizione del “Memorial L.Galdi” evento organizzato storicamente
dal C.T. Le Querce che con questa manifestazione perpetuano la memoria
dello storico socio del circolo Luigi Galdi, prematuramente scomparso,
il cui ricordo vive in quello che si configura ormai come il memorial
più longevo d’Italia con le sue oltre 30 edizioni, consegnando dunque
questo torneo alla storia del tennis italiano, evidenziando la matrice
sociale fortemente spiccata di questo evento che ogni anno richiama i
migliori tennisti di categoria provenienti dall’intera provincia di
Salerno. Spumeggiante il match di Dini che con una lungimiranza unica
nel suo genere riesce grazie ad un tennis caparbio ed al limite della
fisica nelle situazioni più delicate, a rimontare il set di vantaggio
subito da scala, emergendo poi nel secondo nonostante il momentaneo
svantaggio di 3 game ad 1. Grande padronanza del giovane salernitano
anche nell’ultima e decisiva frazione di gioco che, accelerando
all’occorrenza il proprio gioco, riesce ad annichilire un impietrito
Blasi. Dotato di straordinaria correttezza Dini viene da un’annata
straordinaria che impreziosisce ulteriormente con questo prestigioso
trionfo. Degna di nota sotto il punto di vista dello spettacolo anche la
finale limitata alla categoria 4.5 che ha visto prevalere Carmine Greco
in Finale su Petrozziello Angelo, disputatasi precedentemente la finale
del tabellone principale, nella quale a prevalere è stato il gioco
maggiormente aggressivo dello stesso Greco che sulla lunga distanza ha
stremato Petrozziello.   

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->