Gargani, ecco la Federazione dei Popolari. Salzano commissario cittadino

Scritto da , 31 Luglio 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

La Federazione Popolare dei Democratici Cristiani sarà in campo, per le prossime elezioni comunali con una lista a sostegno del sindaco Vincenzo Napoli. Nei giorni scorsi, il Presidente della Federazione, Giuseppe Gargani, ha nominato Aniello Salzano commissario cittadino per la città di Salerno. Intanto, Federazione Popolare dei Democratici Cristiani sarà presente anche su tutto il territorio regionale, con una lista già pronta a Benevento e una work in progress a Napoli. Onorevole Gargani, Federazione Popolare dei Democratici Cristiani sarà protagonista della prossima tornata elettorale… “E’ un progetto politico nato 20 anni fa e più, è sempre lo stesso ma si è concretizzato nel novembre del 2019 quando tutti i partiti del centro, Udc, Democrazia Cristiana, Cdu di Mario Tassone che si rifacevano alla tradizione laico cristiana, ai cattolici, ai laici e ai riformisti del nostro Paese si sono riuniti davanti al notaio per mettere in campo una federazione notarile, decidendo di metterci insieme per superare la diaspora che, dagli anni ‘90, ha dilaniato il centro e l’ha diviso. Questa presentazionie ha fatto andare su situazioni totalmente diverse gli ex centristi, ex democristiani e ci siamo rimessi insieme. Di questa federazione, fanno parte 60 associazioni oltre ai partiti che ho già nominato e varie sigle che racchiudono tutti quelli che erano insieme fino agli anni ‘80 e ho cercato di rimetterli insieme. Questoprogetto ha una verifica dopo il decennale del 2019, abbiamo tentato le regionali ma non siamo riusciti a mettere in campo delle liste, a causa di un’opposizione riscontrata in Calabria e in Sicilia ma adesso noi – per le amministrative – siamo pronti ad aggregare e presentarci alle elezioni, con il nostro simbolo. Anche a Salerno facciamo quest’operazione”. Aniello Salzano è stato nominato commissario cittadino della città capoluogo. È sicuramente un segnale importante… “Non c’è dubbio, ho dato l’incarico a Salzano che dovrà organizzare la lista e portare avanti la politica che la federazione vuole e che lui ben conosce. Abbiamo l’ambizione di rappresentare tutto il mondo laico, democristiano; presenteremo le liste per il consiglio regionale in Calabria, in Sicilia mentre in Campania abbiamo presentato la lista a Benevento e la presentiamo a Salerno e Napoli con quelli che sono usciti da Forza Italia per una posizione centrista”. Cosa si aspetta da questa tornata elettorale, soprattutto nella città capoluogo e in virtù dell’emergenza covid che persiste ancora? “Non si è fuori purtroppo e questo è un problema che riguarda i Comuni, il governo per cui le amministrazioni locali devono creare i presupposti civili, organizzativi, per i servizi, i pronto soccorso, i medici di base. Uno dei programmi che vogliamo portare avanti riguarda la riorganizzazione sanitaria di cui poco si parla; una organizzazione precisa sulla città di Salerno, con medici di base e coloro che devono rispondere prontamente, credo sia un’azione politica importante perché non è solo un problema scientifico ma di divisione politica, ora”. A Salerno città la Federazione è a sostegno del sindaco uscente Vincenzo Napoli… “Sì, lui si presenta con una lista civica, con un simbolo civico ed è una persona che conosce l’amministrazione, di rilievo, di grande professionalità. Lo appoggiamo per questa ragione”. Quali sono le proposte che porterete in consiglio comunale? “Oltre alla sanità – che riguarda tutta la Campania – constatiamo che da quando ci sono partiti populisti e demagogici come il Movimento 5 Stelle e la Lega, gli enti locali contano molto di meno; noi, in passato – fino agli anni ‘90 – abbiamo potenziamento le amministrazioni locali con sostegni e fondi ma negli ultimi 10 anni i Comuni non hanno quel ruolo fondamentale che noi – perché quando ero in Parlamento ho contribuito all’approvazione della legge – abbiamo dato; i sindaci avevano un grande potere, quello della programmazione dei territori ed è a questo che bisogna tornare. Questo è il caposaldo del programma che vogliamo portare avanti: gli enti locali devono avere un ruolo di organizzazione democratica di prima livello, con le decisioni prese dal consiglio comunale per programmare il territorio, a partire da sanità, edilizia, servizi, sviluppo, economia. Noi diciamo alla popolazione che ci devono votare perché il prossimo quinquennio sarà il riscatto dei Comuni, come avvenuto negli anni ‘80 e tutti volevano diventare sindaci mentre ora sono su un binario morto”. Tra i nomi di spicco della Federazione Popolare, indubbiamente Aniello Salzano. Si possono svelare altre identità? “Questo lo farà Aniello Salzano che sta lavorando alla lista, avendo avuto questo mandato specifico e da giorni è impegnato a trovare questi nomi rappresentativi della città”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->