Gambino non dovrà tornare in carcere

Scritto da , 19 settembre 2015

PAGANI. Alberico Gambino può dormire sonni tranquilli. Non dovrà varcare nuovamente la soglia del carcere di Fuorni e potrà continuare ad esercitare il suo ruolo di consigliere regionale. La Cassazione ha annullato la decisione del Tribunale del Riesame che aveva accolto il ricorso del sostituto procuratore antimafia Vincenzo Montemurro. Ha prevalso il principio del ne bis in idem come aveva, tra l’altro, chiesto di applicare il procuratore generale nel corso della requisitoria di ieri mattina davanti ai giudici del “palazzaccio”. In poche parole Gambino non poteva essere nuovamente giudicato e quindi arrestato per una vicenda per la quale era già finito in carcere. La Cassazione ha disposto l’annullamento senza rinvio. A Pagani la notizia si è diffusa in un batter di ciglia. Il cellulare dell’ex sindaco della città di Sant’Alfonso è diventato bollente. Il consigliore regionale, attraverso una nota stampa, ha voluto elogiare  i legali difensori per il lavoro svolto:  “Nel ringraziare i miei difensori Professore Alessandro Diddi e Avvocato Giovanni Annunziata, per il sostegno umano prima che legale ancora una volta assicurato e dimostrato, esprimo la mia felicità per la fine di un incubo e riconfermo, senza se e senza ma, la mai persa fiducia nella giustizia.
Rivolgo un sincero e commosso ringraziamento ai miei familiari che, pur angosciati da questo lungo calvario, non hanno mai fatto venire meno il proprio sostegno ed il proprio affetto. Analogo ringraziamento va  ai miei 10768 cittadini del salernitano che hanno creduto in me riconfermandomi la loro fiducia, umana prima che politica, alle recenti elezioni per il Consiglio Regionale. Un grazie, poi, da uomo di fede va al Signore che ha sempre rappresentato la mia forza”. Sulla questione da registrare anche la nota dei legali difensori Diddi e Annunziata.
“Con la decisione assunta in data odierna, la Cassazione ha posto fine definitivamente all’indagine cd. Criniera a carico di Alberico Gambino. L’annullamento senza rinvio dell’ordinanza del Tribunale del Riesame di Salerno ha confermato in pieno quanto lo stesso aveva dichiarato, nella specifica conferenza stampa indetta all’atto della notifica dell’avviso di garanzia, sottolineando la sua totale estraneità ai fatti addebitatigli. Ovviamente ora prosegue con  maggiore serenità l’impegno difensivo di Alberico Gambino nel processo di Appello Linea d’Ombra consapevole che anche in questa sede sarà riconfermata la sua totale innocenza”.

Consiglia