Gambino, fuoco amico sulla giunta delle elezioni

Scritto da , 17 Settembre 2014
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Fuoco amico su Gambino. Oggi dovrebbe essere il giorno del rientro in aula consiliare regionale dell’ex sindaco di Pagani. La seduta è convocata per le 14.30 ma prima di allora c’è un nuovo scoglio da superare per Gambino, il cui rientro sarebbe aggrappato alla decisione della giunta delle elezioni. Tant’è che l’organo è stato convocato per le ore 12.00 di questa mattina per la decisione definitiva, dopo una prima discussione avvenuta nei giorni scorsi e prima della presa d’atto dell’aula consiliare. Al vaglio della giunta delle elezioni del Consiglio regionale della Campania ci sarebbero alcune eccezioni avanzate da consiglieri regionali – pare in quota Forza Italia – sul rientro di Gambino in aula. Secondo indiscrezioni, infatti, alcuni esponenti dello stesso centrodestra, pare abbiano portato all’attenzione la vicenda giudiziaria che ha riguardato l’ex sindaco di Pagani, finito agli arresti nell’ambito dell’inchiesta “Linea d’Ombra”. Ma sono diversi a sostenere – sempre nell’ambito della giunta delle elezioni – che giuridicamente la posizione di Gambino sarebbe in regola: scaduta la sospensione, il consigliere può, dunque, tornare al suo posto. Insomma, il caso sarebbe sostanzialmente politico. Non fosse altro che solo qualche giorno fa parte della dirigenza salernitana di Forza Italia (tra i firmatari anche il consigliere regionale Monica Paolino) ha bloccato l’eventuale adesione – o meglio ritorno – di Gambino al partito azzurro. Un documento che non ha visto, però, la firma di Mara Carfagna che oltre ad essere vicesegretario regionale è anche coordinatrice provinciale salernitana. Un atto politico che mostrerebbe la spaccatura interna al partito di Salerno e che suonerebbe come una vera e propria sfiducia nei confronti del segretario. Su Gambino, sostanzialmente, peserebbe il rapporto di amicizia ed anche politico con Edmondo Cirielli, leader nostrano dei Fratelli d’Italia. Politicamente i forzisti non si fiderebbero del ritrovato consigliere regionale, soprattutto in questa delicata fase pre elettorale. E non solo. Il ritorno di Gambino e la sua eventuale ricandidatura romperebbero le uova nel paniere di chi già si vede in pole position nella lista del Cav. Oggi sarà, dunque, una nuova giornata chiave per disegnare il quadro interno ad una sempre più confusa Forza Italia.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->