Gallo e Miranda con Tabacci. Nasce il «Centro democratico»

Scritto da , 30 maggio 2017

di Andrea Pellegrino
Bruno Tabacci accoglie Leonardo Gallo e Nico Miranda. Il consigliere comunale e l’ormai ex coordinatore cittadino dell’Udc hanno, nei giorni scorsi, detto addio allo schieramento centrista del quale hanno fatto parte per anni per alcune divergenze, a quanto pare, incolmabili con i vertici provinciali del partito. Così, ieri pomeriggio, Gallo e Miranda hanno fatto la loro prima uscita ufficiale dopo l’adesione al “Centro democratico” guidato dal presidente nazionale Bruno Tabacci che si innesta all’interno di “Campo progressista”, il progetto avviato con l’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. Tabacci ha accolto con favore i nuovi ingressi nella sua “squadra”: «E’ un’adesione importante – ha detto Bruno Tabacci – Nelle scorse settimane abbiamo fatto dei discorsi, anche con Michele Ragosta. Siamo dentro un’operazione, quella di “Campo progressista”, partita già lo scorso mese di novembre con, che è un canale molto ampio che ha in testa di dar vita a un centrosinistra equilibrato, moderno, efficace e non preso da personalismi senza speranza». Con l’ingresso di Gallo, di fatto, Centro democratico entra a Palazzo di Città, ancora a supporto della maggioranza guidata dal sindaco Vincenzo Napoli. «Ci auguriamo – ha chiosato Tabacci – che anche a Salerno ci sia lo spazio affinché la questa nostra idea possa prevalere». Dopo i saluti di Nico Miranda che ha riassunto le motivazioni alla base della decisione di lasciare l’Unione di Centro, il consigliere comunale Gallo – reduce dal Consiglio comunale fiume di ieri – ha sottolineato di aver auspicato «la rinascita dell’area moderata troppo appiattita», spiegando come da tempo vivesse un malessere dovuto non a delle attribuzioni personali, perché io non mi sono mai aspettato niente, ma perché eravamo completamente asfissiati.Resto fedele alla maggioranza consiliare ma necessito della libertà di esprimermi, come ho fatto in Consiglio comunale nel quale ho detto i miei sì e i miei no, motivandoli, ai provvedimenti. All’appuntamento ha preso parte anche il parlamentare di Articolo Uno, Michele Ragosta, che ha plaudito all’ingresso di Gallo e Miranda in Centro democratico, augurando che l’esperienza di “Campo progressista” possa rafforzarsi anche a Salerno. Siamo alla vigilia della legge elettorale – ha poi detto Ragosta – e vogliamo prendere le distanze dalle ammucchiate che si prospettano. Si va verso le larghe intese mentre noi vogliamo stabilire dei confini precisi. Motivo per il quale ho deciso di sottoscrivere l’appello di Giuliano Pisapia per chiedere un modello di legge elettorale ce eviti le larghe intese e per il quale farò una battaglia durissima in Parlamento.Presenti in conferenza stampa anche il consigliere comunale Antonio Carbonaro, l’assessore alle politiche giovanili Mariarita Giordano, l’onorevole Carmelo Conte, Roberto Radetich e Dario Barbirotti. Intanto ieri Luigi Cobellis ha nominato il nuovo commissario cittadino dell’Udc, dopo le dimissioni di Nico Miranda: si tratta di Michele Toriello.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->