Gabionetta salva la Salernitana: a Brescia è 2-2

Scritto da , 12 settembre 2015

di Marco De Martino

BRESCIA. Torna con un punto preziosissimo dal Rigamonti di Brescia la Salernitana, che impatta 2-2 e sale a quota 4 in classifica. Dopo essere passata in vantaggio in chiusura di prima frazione grazie ad un colpo di testa di Schiavi, la squadra granata subisce la rimonta delle rondinelle, firmata da Morosini con una doppietta, anche a causa dell’espulsione ingenua di Moro al 61′. A rimettere le cose a posto ci ha pensato ilo solito Gabionetta con una magia che ha fissato il punteggio sul definitivo 2-2.

LA CRONACA Parte fortissimo il Brescia che al 6’ va subito vicino al vantaggio. Sugli sviluppi di una punizione, le rondinelle prima reclamano due volte il rigore e poi ci provano con una mischia furibonda che con affanno la difesa granata sbroglia. La Salernitana, scampato il pericolo, serra i ranghi e bada a contenere i giovani e vivacissimi talenti lombardi. Ci prova solo Gabionetta con qualche ripartenza, ma il brasiliano predica nel deserto. La gara può sbloccarsi solo su un calcio da fermo e, quando il primo tempo sembrava ormai doversi chiudere a reti bianche, giunge la rete dei granata. Al 44’, proprio sugli sviluppi di un corner battuto da Gabionetta, Schiavi sovrasta Caracciolo e batte Minelli. Un 1-0 preziosissimo con cui la Salernitana chiude in vantaggio la prima metà di gara.

Il Brescia, come previsto, prova in avvio di ripresa subito a fiondarsi a caccia del pareggio. Tra il 51’ ed il 52’ ci provano prima Morosini e poi Mazzitelli, ma in entrambe le circostanze è strepitoso Strakosha a respingere e salvare il vantaggio. Al 58’ è Kupicsz, con un fendente dalla destra, sfiorare la rete dell’1-1. E’ però la Salernitana ad andare ancor più vicina al gol con Coda che al 59’, lanciato da Moro in verticale, si presenta a tu per tu con Minelli ma la sua conclusione finisce incredibilmente fuori. Gol mancato, gol subito: un minuto dopo Coly sfonda sulla destra, serve un assist delizioso al centro per Morosini che ha il tempo di prendere la mira, caricare il destro e fulminare Strakosha. Al 61’ piove sul bagnato per la Salernitana: Moro si fa ammonire per la seconda volta in maniera a dir poco ingenua e lascia la sua squadra in inferiorità numerica. Torrente corre ai ripari ed inserisce Rossi al posto di Donnarumma. Al 79’ però arriva la doccia gelata: sugli sviluppi di un corner Coly fa da sponda, Schiavi liscia in piena area e Morosini non può che ringraziare e battere Strakosha. Solo un colpo di genio può salvare una Salernitana in dieci e stremata: ci pensa l’asse Pestrin-Gabionetta, al minuto 83, a confezionare il 2-2. Lancio del capitano, finta del brasiliano che si presenta davanti a Minelli, che supera con un delizioso lob mancino. Il Brescia si riversa con rabbia in avanti ed al 91’, con Dall’Oglio coglie un palo clamoroso a Strakosha battuto. E’ l’ultima emozione di una gara che si chiude con un pareggio che, per come si era messa, va più che bene alla Salernitana.

BRESCIA-SALERNITANA 2-2

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Venuti, Caracciolo, Castellini, Coly; Mazzitelli (82’ Abate), Martinelli (69’ Dall’Oglio); Embalo (69’ Rosso), Morosini, Kupisz; Gejio. A disp.: Arcari, Lancini E., Lancini N., Semprini, Bertoli, Marsura, Baraye. All.: Boscaglia

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Schiavi, Lanzaro, Franco; Moro, Pestrin, Sciaudone (74’ Bovo); Gabionetta, Coda (58’ Troianiello), Donnarumma (65’ Rossi). A disp.: Ronchi, Pollace, Empereur, Trevisan, Perrulli, Milinkovic. All.: Torrente

ARBITRO: Ghersini di Genova (Santoro-Oliveri, IV uomo Zanonato)

MARCATORI: 44’ Schiavi, 55’ e 79’ Morosini, 83’ Gabionetta

NOTE: Spettatori circa cinquemila di cui 600 di fede granata. Ammoniti Lanzaro, Castellini, Gejio. Espulso al 61’ Moro per doppia ammonizione. Recuperi 1’ e 4’

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->