Fusco: Ingenuità per il bene della Salernitana

Scritto da , 26 febbraio 2013
image_pdfimage_print

SALERNO. Prosegue il lavoro della Procura federale sul filone calcioscommesse legato a Salernitana-Bari 3-2. Lunedì sera è stato ascoltato Gazzi, la cui posizione è stata archiviata dai pm di Bari e rischierebbe soltanto l’omessa denuncia. Il mediano ha negato, fra le altre accuse, di aver ricevuto regali (un computer, come verbalizzato da Masiello) in cambio del suo silenzio).  Ieri è stato il turno di Stellini, ex vice di Conte e dell’ex granata Gianluca Galasso che, secondo quanto detto dai legali, hanno confermato quanto detto ai pm di Bari. Stellini ha confermato l’estraneità di Antonio Conte. Oggi giornata piena per gli ispettori federali. Saranno interrogati Guberti, De Vezze, Bianco, Santoruvo, Parisi e Bonanni. Domani tocca agli ex granata Statella e Massimo Ganci. Per le vicende salernitane la giornata calda sarà quella del 7 marzo quando saranno ascoltati l’ex presidente granata Antonio Lombardi e l’ex capitano della Salernitana Luca Fusco. Proprio il difensore, attualmente tesserato con la Paganese, ha parlato della sua situazione nel corso della trasmissione sportiva di Lira Tv,?Goal su Goal: “Dopo una lunga carriera in maglia granata” – ha dichiarato il difensore -”dispiace essere tirati in ballo per una vicenda poco piacevole. Nella mia vita mi sono sempre preso le mie responsabilità e ci tengo a dire una cosa, se ho commesso un’ingenuità o sono stato superficiale in alcuni aspetti l’ho fatto solo per il bene della mia squadra, della Salernitana.  Adesso sono stato tirato in ballo per una partita che valeva la salvezza della mia squadra ed il Bari era già promosso. In tutto ciò che ho fatto nella carriera mi sono schierato sempre dalla parte della Salernitana ed il mio sogno era quello di raggiungere il maggior numero di presenze possibile con la maglia granata e di chiudere la carriera a Salerno”. 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->