Fusandola, atti acquisiti all’Autorità di Bacino

Scritto da , 4 ottobre 2016
piazza della libertà

di Andrea Pellegrino

Ci sarebbero più filoni d’inchiesta sulla deviazione del Fusandola e sulla conseguente concessione demaniale per Piazza della Libertà. Nei mesi scorsi sono state diverse le richieste di atti all’autorità di Bacino di Napoli. Richieste tutte provenienti dalla Procura di Salerno ma, a quanto pare, da diversi pm. Attenzione massima, dunque, da parte dell’autorità giudiziaria che prosegue la sua attività su Piazza della Libertà ed in particolare su deviazione del Fusandola e su concessioni demaniali. Nel mentre sarebbero in arrivo nuovi esposti a firma di Italia Nostra e No Crescent. A confermare il via vai di pg dai suoi uffici napoletani, l’architetto Giuseppe Grimaldi, responsabile dell’autorità di bacino regionale. Colui, insomma, che firmò il parere favorevole – con prescrizioni – alla deviazione del torrente Fusandola. Ma Grimaldi chiarisce: «Era solo un parere idraulico, tra l’altro emesso con prescrizioni». Ossia, spiega e si legge nello stesso decreto: «Dovrà essere garantita la funzionalità idraulica della foce anche con un adeguato piano di manutenzione periodica della stessa; dovrà essere garantita, sia durante che successivamente l’esecuzione dei lavori, la stabilità dei manufatti a contorno del corso d’acqua; in ogni caso, il trattamento delle acque nere e bianche dovrà avvenire in modo da garantire, anche nel tempo, uno smaltimento conforme alla vigente normativa». Atti, quest’ultimi, che sono di competenza del Comune di Salerno. Ma nei mesi scorsi, sempre la Procura, avrebbe nominato anche un consulente tecnico che avrebbe, inoltre, eseguito un sopralluogo nell’area interessata. Il pericolo ipotizzato dagli inquirenti sarebbe quello del rischio esondazione del torrente, già tristemente protagonista dell’alluvione del 1954. A quanto pare, però, non sarebbe l’unico rischio all’attenzione della Procura di Salerno che mantiene alta l’attenzione sul cantiere di Santa Teresa. Ma accanto all’inchiesta sulla deviazione del Fusandola ci sarebbe anche un ulteriore filone che riguarda le concessioni demaniali, la loro scadenza ed il canone pagato dal Comune di Salerno. Lo scorso anno gli occhi furono puntati anche all’Autorità Portuale per la concessione demaniale rilasciata al Comune di Salerno per la realizzazione del parcheggi della costruenda piazza della Libertà.

Consiglia