Fuoriuscita di gas per la rottura di un tubo Aievoli: «Nessun problema per i residenti»

di Giovanna Naddeo

Un forte odore di gas che, nella giornata di ieri, si è avvertito su tutta la città di Salerno, rioni collinari compreso, che hanno preoccupato non poco i cittadini. A causare la fuoriuscita del gas la rottura di un tubo di media pressione nel Comune di San Cipriano Picentino, il cui concessionario territoriale è la società Mediterranea srl. A rassicurare i cittadini anche il sindaco di San Cipriano Picentino, Gennaro Aievoli: «Il forte odore di gas avvertito è stato causato dalla rottura di un tubo di media pressione nel nostro Comune. Il personale tecnico, compresi i Vigili del Fuoco, si sono recati immediatamente sul luogo per svolgere le prime operazioni di riparazione. L’attività è andata avanti tutto il pomeriggio e in serata, al massimo entro domani mattina (oggi, ndr), il Comune sarà riallacciato alla rete» Il primo cittadino ha sottolineato l’assenza di danni a persone o cose. «Non si sono verificati incidenti o situazioni di pericolo. Le attività didattiche dell’istituto comprensivo si sono svolte regolarmente. Unico neo, il forte odore di gas che ha invaso i comuni limitrofi del picentino e il capoluogo salernitano» Intanto, anche Salerno Energia ha voluto rassicurare i salernitani, spiegando che il forte odore che si respirava da San Cipriano Picentino fino a Salerno centro non provocava fastidio per i residenti delle zone. I vigili del fuoco sono stati presenti sul posto per diverse ore, per svolgere le operazioni di riparazione.