Fulvio Bonavitacola: “Impianti dove i rifiuti sono generati”

Scritto da , 1 Maggio 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

“La produzione dei rifiuti, in ambito provinciale e regionale deve essere trattata con impianti presenti dove i rifiuti sono generati, una rivoluzione per la Regione Campania”. Lo ha annunciato il vice presidente di Palazzo Santa Lucia, Fulvio Bonavitacola, intervenuto ieri mattina all’inaugurazione dei nuovi uffici direzionali di Ecoambiente, la società che si occupa di gestire in modo efficiente, efficace ed economico il ciclo dei rifiuti urbani nella provincia. “Ecoambiente è la prima società tra quelle presenti in Regione Campania, di proprietà pubblica che ha acquisito la titolarità dello stir di Battipaglia, subentrata a tutti gli effetti alle funzioni che, in modo anomalo, erano attribuite alle province e, di conseguenza alla provincia di Salerno, nella fase post emergenziale – ha dichiarato il vice presidente della Regione Campania – Siamo entrati a regime, l’amministrazione De Luca ha voluto una legge ispirata al codice dell’Ambiente, fino alle stagioni di commissari, sub commissari, eserciti, poteri eccezionali e della spazzatura al primo piano. Noi siamo per andare a chiudere il ciclo, in tutte le province e a livello regionale, ovvero la produzione dei rifiuti in ambito provinciale e regionale deve essere trattata con impianti presenti dove i rifiuti sono generati, una rivoluzione per la Regione Campania”. A rimarcare la buona gestione di Ecoambiente il parlamentare del Pd, Piero De Luca: “Dopo gestioni passate che avevano portato quasi al fallimento questa realtà siamo stati in grado, con il lavoro della Provincia, dell’Eda di rilanciare una struttura pubblica di eccellenza che gestisca i siti destinati alla raccolta dei rifiuti sul nostro territorio – ha dichiarato il deputato dem – I risultati sono eccezionali, noi li rivendichiamo”. Di fatti, nel gennaio 2018 la Ecoambiente Salerno è stata sciolta e messa in liquidazione, perché tecnicamente in stato di insolvenza ed in soli 3 anni, l’azienda è stata risanata e rilanciata, con un notevole incremento dimensionale della Ecoambiente, sotto il profilo dei ricavi e dei dipendenti.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->