Fu querelato per diffamazione da una dottoressa. Assolto l’ex manager Antonio Squillante

Scritto da , 13 aprile 2016

«Tutto è bene quel che finisce bene» Antonio Squillante commenta così l’archiviazione della querela per diffamazione mossa a suo carico dalla Dottoressa Falivena, del reparto di ginecologia dell’ospedale di Battipaglia. La questione risalirebbe all’anno 2013, quando Antonio Squillante, allora manager dell’Asl di Salerno, aveva constatato una mancanza di personale medico al reparto di ginecologia dell’ospedale di Vallo della Lucania. A tal proposito aveva dato direttive di spostare due medici ginecologi dell’ospedale di Battipaglia per sopperire alla mancanza. La scelta era ricaduta per motivi di ordine alfabetico anche sulla dottoressa Falivena. Quest’ultima forse non contenta della decisione del manager, aveva inviato all’Asl delle osservazioni sul mal funzionamento del reparto di ginecologia di Vallo della Lucania, ed è in questo momento che risulterebbe essere avvenuto l’errore per il quale il manager Squillante, fu querelato. Alla lettera di risposta da parte di Antonio Squillante, nel quale comparivano solo note tecniche riguardanti il funzionamento del reparto di ginecologia, per errore la segreteria avrebbe allegato un’altra lettera diffamatoria indirizzata alla dottoressa Falivena. Da qui la decisione della ginecologa di presentare la querela per diffamazione nei confronti del manager dell’Asl. «La lettera, ritenuta diffamatoria, non era però firmata da me – precisa Antonio Squillante – quindi grazie alle indagini il Pm ha deciso di archiviare il caso. Si è trattato solo di un increscioso sbaglio, non commesso da me». y.s.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->