Fratte tra emergenza topi e immondizia

Scritto da , 16 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

Una vera e propria emergenza topi nel quartiere Fratte. Da mesi ormai residenti e commercianti vedono decine e decine di ratti fuoriuscire dalle fognature, ad ogni ora del giorno e della notte, un problema reso pubblico da tempo ma che non sembra interessare l’amministrazione comunale del capoluogo, che continua a  non rendersi conto delle reali situazioni di disagio che affliggono da troppo tempo in particolare via Bernardo Gaeta. La nota arteria stradale costeggia lateralmente il Parco Pinocchio ed è frequentata quotidianamente non solo dai residenti ma anche da coloro che si recano presso la struttura sanitaria del Cedisa. Gli abitanti della zona sono su tutte le furie e chiedono un immediato intervento del Comune di Salerno e in particolare del sindaco Vincenzo De Luca, che spesso la percorre a bordo della sua auto. A denunciare l’emergenza igienica e il degrado di via Gaeta è il titolare di una nota pizzeria – risotteria del quartiere, Matteo Memoli detto “O’Saracino”, soprannome da cui ha preso il nome il locale. «L’igiene in questa strada è uguale a zero. Non si vede uno spazzino da mesi e soprattutto i topi ormai sono diventati i veri residenti del quartiere. Escono dalle fognature sia di giorno che di notte e nessuno si degna di bonificarle. Visto il totale menefreghismo da parte degli addetti ai lavori – racconta il signor Memoli – sono  costretto a mettere una rete attorno ai tombini per cercare di evitare la fuoriuscita dei ratti. E spesso devo farlo più di una volta alla settimana. Non si può andare avanti così. Questa situazione sta creando disagi non solo a noi commercianti ma anche alle famiglie che non possono lasciare liberi i loro figli a giocare lungo la strada. Cosa bisogna fare per ottenere la pulizia delle fognature? A chi dobbiamo rivolgerci visto che il Comune non si muove in questa direzione?». Ma l’emergenza topi è soltanto uno dei problemi di via Gaeta. Anche qui, come in altri quartieri della città, ci sono cumuli di spazzatura che non vengono raccolti, marciapiedi non puliti e un manto stradale che crea enormi disagi soprattutto quando piove. «Non capisco perchè è stata asfaltata solo una parte della strada che costeggia internamente il parco Pinocchio e quella che conduce al Cedisa mentre la nostra strada non è stata riqualificata. Per quale ragione? Nessuno lo sa. Forse perchè il sindaco non è abituato a percorrerla e non la frequenta? La strada è totalmente dissestata – continua il noto commerciante di Fratte – e crea disagi non solo alla viabilità ma anche ai pedoni. Quando piove, infatti, in via Gaeta si può passeggiare solo con il canotto. A questo vanno aggiunti i rifiuti abbandonati che non vengono raccolti. Situazione simile per le campane di vetro che solo da qualche giorno, dopo un’insistente richiamo, sono venuti a svuotare». Per il titolare della pizzeria “O’Saracino” colui che dovrebbe interessarsi delle problematiche del quartiere è il primo cittadino del capoluogo. «Il sindaco De Luca dovrebbe dimostrare un po’ di coerenza perchè parla tanto di una città europea, pulita, sicura ma forse si è dimenticato che anche noi facciamo parte di Salerno, paghiamo le tasse come tutti gli altri, paghiamo la corrente per le Luci d’Artista anche se da noi non ve ne è neanche una, e veniamo ripagati in questo modo. Deve assolutamente intervenire».  Insomma, l’invito è rivolto direttamente a De Luca affinchè si interessi quanto prima delle emergenze igieniche e ambientali che da troppo tempo affliggono via Bernardo Gaeta.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->