Frana il Rafastia sotto il cantiere di Porta Ovest

Scritto da , 28 giugno 2017

di Andrea Pellegrino

Non c’è pace intorno all’intervento di Porta Ovest. Il solito problema delle possibili interferenze questa volta avrebbe agevolato uno smottamento che ha interessato la scarpata fluviale del torrente Rafastia, al di sotto, in pratica di via Moscato e Fra Generoso. All’altezza proprio del cantiere di Porta Ovest. Per ora il Comune di Salerno ha provveduto ai lavori di messa in sicurezza per un importo che sfiora i 50mila euro. Ma il problema resta, considerata «la potenziale propensione – si legge nella relazione redatta dall’ingegnere Luca Caselli (direttore del settore ambiente e protezione civile del Comune di Salerno) – ad ulteriori fenomeni di scivolamento». In un’area, tra l’altra, dal bollino rosso. Come, tra l’altro, si evince nella relazione specialista geologica del progetto Salerno Porta Ovest. Infatti, si legge che «da studi ed indagini pregresse si rileva che tutta l’area di sponda in dx idrografica presenza una diffusa propensione a franare». Ed inoltre quella stessa area è interessata proprio dal progetto Porta Ovest per la realizzazione di opere che vanno ad interessare quel versante. Tra l’altro nell’area si registrerebbero anche importanti perdite d’acqua. Solo qualche giorno fa sul cantiere di Porta Ovest e sull’interferenza con le falde acquifere era intervenuto il professore universitario Franco Ortolani che, tra l’altro, conferma le perplessità già messe nero su bianco dalla Società autostrade meridionali che sull’opera ha espresso parere negativo, trascinando la stessa Autorità Portuale in un contenzioso amministrativo. Sempre a proposito di contenziosi, dito puntato contro la creazione dei tunnel anche per i proprietari del costone dell’ex Ss18 interessati da due frane (che portano anche alla chiusura della strada tra Vietri sul Mare e Salerno) che si sono visti presentare il conto dal Comune di Salerno per i lavori (in danno) eseguiti qualche anno fa per la messa in sicurezza dell’area. Anche in questo caso i destinatari dell’ingiunzione hanno trascinato in tribunale l’Autorità Portuale di Salerno, ipotizzando responsabilità nella realizzazione di Porta Ovest. In questo caso s’attende, ora, la relazione di un tecnico.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->