Forza Italia, entra Romano Sull’uscio Longo e Falanga

Scritto da , 21 giugno 2017

di Andrea Pellegrino

Forza Italia ritorna attrattiva e recupera adesioni. In provincia di Salerno è Giovanni Romano, già sindaco di Mercato San Severino ed ex assessore regionale all’ambiente, ad aderire al partito azzurro. Una mossa già nell’aria da tempo ma che ieri ha trovato la sua ufficialità. Dopo Romano, potrebbero aderire anche Michele Cuozzo (già sindaco di Valva ed ex assessore provinciale) ed il primo cittadino di Positano, Michele De Lucia, entrambi esponenti, un tempo, di Fratelli d’Italia, il partito facente capo Edmondo Cirielli. Ed a proposito di fughe da Fdi, in piedi resta l’operazione (politica) Gambino, stretta durante le elezioni comunali a Nocera Inferiore, che coinvolgerebbe anche Nunzio Carpentieri, attraverso un ragiona- mento proiettato alle prossime elezioni politiche.

Ed a proposito, invece, di elezioni, è pronta al ritorno alla casa madre anche la senatrice Eva Longo, ex Pdl, poi transitata nell’Ala di Denis Verdini. E trattativa con il Cav. anche Ciro Falanga, senatore ex forzista, oggi Ala, che negli ultimi giorni ha annunciato le dimissioni da Palazzo Madama dopo la mancata approvazione della legge anti- ruspe.

A Salerno, intanto, salutano con soddisfazione l’adesione di Ro- mano. «Rappresenta – dice Enzo Fasano, coordinatore provinciale di Forza Italia – non solo uno degli esempi più autorevoli del centro- destra nell’intero panorama nazio- nale, per come ha saputo essere punto di riferimento con competenza e passione, prima da sindaco di Mercato San Severino e poi da assessore regionale all’Ambiente ma è anche testimone di coerenza e di buona politica sempre al ser- vizio delle comunità che è stato chiamato a rappresentare. La sua adesione ci permette così di poter contare su un’altissima professionalità ed intelligenza politica, sem- pre coerente nell’appartenenza al centrodestra, per il rilancio del- l’azione politica anche in provincia di Salerno».

Inoltre s’allarga il comitato provinciale di Forza Italia con la nomina di Enrico Polacco, già capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Cava de’ Tirreni. «La no- mina di Polacco, nata in totale sintonia con il gruppo dirigente cavese – spiega Fasano – è un dove- roso riconoscimento politico per l’intera comunità forzista metelliana che ha dato testimonianza di impegno, così come testimoniato dal successo, in termini di partecipazione ed autorevolezza, dei corsi di formazione politica, intitolati alla memoria del Generale Domenico Gasparri, il cui primo ciclo si è appena concluso».

Consiglia