Fonti energetiche rinnovabili: Salerno leader nella progettazione

Scritto da , 15 Agosto 2021
image_pdfimage_print

di Antonio Abate

C’è un sud che lavora e non necessariamente si limita a rappresentare il meglio del territorio attraverso il turismo o un terziario dedicato alla produzione. Sebbene la natura abbia fornito al mezzogiorno grande ricchezza per fare della promozione del territorio un volano per lo sviluppo economico, c’è anche un’altra faccia che spesso resta nascosta. E’ quella della grande capacità di competere con il resto del mondo attraverso il settore della tecnologia dedicata allo sfruttamento delle risorse naturali. Grazie a marcate capacità imprenditoriali ma anche alle grandi professionalità reperite in loco anche Salerno riesce a competere con Milano e spesso anche a sorprendere. Sono davvero tante le aziende che riescono a farsi spazio in vari comparti e non devono per forza avere sede a Paderno Dugnano e Cinisello Balsamo. Una di queste è senza dubbio la Expand Srl che con sede operativa a Via Parmenide si occupa prevalentemente di pianificazione e sviluppo di alta tecnologia nel settore delle fonti energetiche rinnovabili. Un settore dove la competizione ultimamente si è fatte sempre più forte ma dove l’azienda salernitana riesce a tenere testa anche alle società big, molte volte riuscendo anche ad evitare la fuga di cervelli. «L’attività è svolta per grandi Gruppi italiani ed esteri che non hanno smesso, anche in tempo di Covid, di investire in settori di notevole produttività e, certamente, questo ci ha permesso di superare questo periodo congiunturale negativo e, attualmente, abbiamo programmi di sviluppo con acquisizione di nuova forza lavoro qualificata – spiega l’ingegnere Teodoro Bottiglieri, presidente di Expand – Alla luce della nostra esperienza ritengo giusto che Salerno, e la Campania in generale, abbia puntato sul turismo e la ricettività quale modello di sviluppo economico, però è anche necessario capire che da noi si ha grande capacità di sviluppare iniziative di alta tecnologia, tali da soddisfare le esigenze di tanti giovani laureati che hanno poche alternative nel nostro territorio e, molto spesso, sono costretti a cercare fortuna altrove. Posso assicurare che i nostri giovani professionisti hanno grandi potenzialità e che ho potuto constatare personalmente sul campo. Non hanno nulla in meno dei loro omologhi italiani ed esteri». Dunque, ricerca e tecnologia possono stare tranquillamente anche a sud e lavorare bene. L’importante è avere le idee chiare e saperle spiegare. «Come azienda riteniamo che il lavoro si ottiene solo con piani efficaci di redditività dei capitali investiti – conferma Bottiglieri – per questo cerchiamo di offrire ai Grandi Investitori progetti produttivi pluriennali professionalmente validi e, devo dire, questa è stata anche la chiave del nostro successo». Lo spazio sul mercato si crea però anche aprendosi a collaborazioni strategiche: «Un ulteriore fattore di crescita, che certamente consiglio anche a tanti altri operatori economici del nostro territorio, è stata la collaborazione con soggetti e professionisti del Nord Italia, con cui si è creata una sinergia basata sul rispetto reciproco e una concreta dedizione al lavoro». Il fattore radici unito ad una grande affidabilità creano le condizioni per avere successo. «Diciamo che, nel nostro settore, tramite la nostra società anche il brand “Salerno” è presente su diversi tavoli di trattativa con Gruppi e Fondi nazionali ed internazionali e questo è anche un motivo di orgoglio non solo professionale – afferma l’ingegnere Bottiglieri – cercheremo sicuramente di fare meglio e di più anche per dare maggiore lustro al nostro territorio e prometto che, comunque andrà, questa società sarà sempre un’azienda salernitana».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->