Fondi neri Nocerina, respinte istanze difesa

Scritto da , 18 luglio 2014

Il presidente del secondo collegio del tribunale di Nocera Inferiore, Pietro Giocoli, ha aggiornato al prossimo 18 settembre il processo con giudizio immediato che vede imputato l’ex presidente della Nocerina Calcio, Giovanni Citarella, per frode fiscale. L’ex patron rossonero era stato arrestato dalla Guardia di Finanza lo scorso 9 gennaio insieme al fratello Christian e il cognato. Per il pm Roberto Lenza, Giovanni Citarella, grazie a societa’ cartiere, tra cui molte sconosciute al fisco, ha creato un sistema di sovrafatturazione per avere fondi neri con cui ha pagato anche i giocatori della squadra di calcio della Nocerina tra il 2008 e il 2012.Il collegioha rigettato l’istanza di incompetenza territoriale presentata dal legale di Giovanni Citarella, avvocato Michele Sarno, che chiedeva il trasferimento del processo al tribunale di Salerno. Il legale difensore dell’ex patron ha annunciato ricorso contro la decisione del collegio. L’imprenditore, il fratello Christian e il cognato Alfonso Faiella sono considerati i responsabili di una frode fiscale compiuta attraverso la societa’ sportiva Nocerina calcio. I tre imputati si trovano attualmente ai domiciliari.

Consiglia