Fonderie Pisano: Regione e Comune,scegliere sito alternativo

Scritto da , 3 marzo 2017

 

– Regione Campania e Comune di Salerno hanno invitato le Fonderie Pisano- a “selezionare in tempi brevi la rosa dei siti” per una possibile delocalizzazione dello stabilimento “riducendola a 2/3 opzioni specifiche, tenendo prioritariamente conto della compatibilità ambientale e della localizzazione in ambiti urbanistici di carattere industriale sui quali sono attivabili procedure amministrative semplificate. Questo il contenuto dell’ incontro svoltosi oggi negli Uffici della vicepresidenza della Regione Campania, a Palazzo Santa Lucia. All’incontro – presieduto dal vicepresidente Fulvio Bonavitacola – hanno preso parte l’Assessore Regionale alle Attività Produttive Amedeo Lepore, il Sindaco diSalerno Vincenzo Napoli e gli Assessori Angelo Caramanno (Ambiente), Domenico De Maio (Urbanistica) e Roberto De Luca (Bilancio e Attività Produttive). In rappresentanza delle Fonderia, c’ era l’ingegnere Ciro Pisano. “Le amministrazioni – afferma un comunicato della Regione Campania – hanno preso positivamente atto della metodologia individuata dall’azienda al fine di individuare le aree industriali nelle quali è potenzialmente de localizzabile l’impianto produttivo di Fratte/Salerno. In particolare, l’attenzione si è incentrata sugli aspetti tecnici e sulle caratteristiche del sito che potrà essere ritenuto idoneo. E’ stato, altresì, valutato l’aspetto legato al piano economico inerente all’investimento economico. Un nuovo incontro si terrà a breve “per valutare le opzioni di delocalizzazione dell’ impianto”.

Consiglia