Fonderia Pd, i “si'” di Bassolino, Cozzolino e De Luca

Scritto da , 19 Settembre 2014
image_pdfimage_print

Antonio Bassolino, Vincenzo De Luca e Andrea Cozzolino parteciperanno alla “Fonderia delle idee” in programma il 26, 27 e 28 settembre a Napoli. Una manifestazione organizzata dai “giovani” renziani del Partito Democratico. Una kermesse che da almeno tre settimane sembra diventata, tra critiche e applausi, l’unica cosa che “si muove” all’interno di un partito diviso come non mai al proprio interno e incerto su chi saranno i partecipanti alle primarie per la scelta dello sfidante del governatore uscente Stefano Caldoro. Pina Picierno, europarlamentare “ultra-renziana”, promotrice insieme a Francesco Nicodemo della Fonderia, e’ in campo e ci resta anche dopo la sua uscita dalla segreteria nazionale. E dopo i “si'” di ministri del calibro di Roberta Pinotti (Difesa), Andrea Orlando (Giustizia) e Dario Franceschini (Beni Culturali), incassa anche la partecipazione di De Luca, Cozzolino e Bassolino. Un segnale di quanto sia fluida la situazione interna al Pd campano, con il neo-componente della segreteria nazionale Enzo Amendola che in tanti prevedono in campo per le primarie alla guida dei dalemiani campani. Attesa per l’intervento del Sindaco di Salerno Indeciso sul da farsi Andrea Cozzolino: la sua ambizione di candidarsi a sindaco di Napoli nel 2015 orienta tutti i suoi passi. Cozzolino ha passato l’estate a mobilitare i suoi fedelissimi in vista di una partecipazione alle primarie, ma gli entusiasmi si sono raffreddati: intorno al suo nome non si e’ formata una solida “coalizione” di capicorrente e la partecipazione alla Fonderia va nella direzione dell’attesa sul da farsi. Antonio Bassolino, da parte sua, sara’ certamente uno dei protagonisti dell’iniziativa. Tornato in campo, Bassolino viene considerato di nuovo un punto di riferimento importante: il suo intervento, c’e’ da scommetterci, sara’ da “padre nobile”. Molta attesa, ovviamente, per l’intervento di De Luca, che si annuncia pirotecnico come nello stile del sindaco di Salerno. De Luca, che proprio con la Picierno e Nicodemo aveva duramente polemizzato, accetta l’invito e mette ancora piu’ in difficolta’ quelli che alla Fonderia hanno deciso di non farsi neanche vedere. “Alla fine verranno tutti” e’ la previsione di un bene informato. Ipotesi di alleanza tra “giovani” e De Luca? Chi sa.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->