Fitto a Napoli a metà mese. D’Anna: «Caldoro? Non lo vogliamo come governatore»

Scritto da , 4 gennaio 2015
image_pdfimage_print

Raffaele Fitto sarà a Napoli a metà mese per «per radunare, in una grande manifestazione pubblica, tutta la squadra campana». Ad annunciarlo, il senatore Vincenzo D’Anna, vicepresidente del gruppo Gal (Grandi Autonomia e Libertà), che si prepara ad organizzare le prossime elezioni regionali in Campania, stoppando Caldoro: «Non lo vogliamo come governatore. Per le Regionali abbiamo già pronta la nostra lista civica». «Non siamo traditori – dice D’Anna – e non lasceremo mai Forza Italia. Ma vogliamo che ci sia democrazia all’interno del nostro partito e soprattutto si cominci a lavorare seriamente ad una vera alternativa al centrosinistra. Raffaele Fitto? E’ giovane, leale. Ha tutte le carte in regola per essere il futuro leader. Berlusconi? Un fuoriclasse indiscusso, come Maradona. Ma anche lui, come a suo tempo ‘El Pibe’, deve fare i conti con l’età che avanza. Perché, dunque, non sognare un partito con Fitto leader, in campo, e Berlusconi, in panchina, come supervisore?» Duro l’intervento del senatore nei confronti del governatore uscente Stefano Caldoro: «Non accettiamo discorsi di schieramenti, ma di contenuti. Parteciperemo alle regionali con una nostra lista civica che probabilmente si chiamerà ‘Patto per la Campania’ e con un programma tutto nostro, fatto di sei, sette proposte concrete. Caldoro? Non possiamo allearci con chi non risponde al telefono. O con chi non riceve i parlamentari, con chi ignora del tutto Caserta e la sua provincia. Si sottoponga alle primarie o si rimetta alla decisione di un’assemblea allargata di amministratori ed eletti di Forza Italia. Vedremo il risultato finale». A Salerno, tra i fittiani, c’è sicuramente Eva Longo, la senatrice che di recente ha sancito lo strappo con Mara Carfagna e con la segreteria provinciale.

(andpell)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->