Fi, Fasano: «Ci saranno sorprese»

Scritto da , 20 aprile 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino 

Il forfait della Carfagna a Capaccio? «Non esiste. Era un evento organizzato diverso tempo fa, quando Mara era coordinatrice provinciale di Forza Italia. Ora al suo posto ci sono io ed io ho presieduto all’appuntamento di Capaccio». Enzo Fasano, commissario provinciale di Forza Italia getta acqua sul fuoco rispetto a quanto accaduto la scorsa mattina e alle polemiche sollevate per l’assenza dell’ex ministro Carfagna e per la scarsa partecipazione all’iniziativa. Ora l’attenzione è tutta rivolta alla composizione della lista, ed Enzo Fasano annuncia diversi colpi in canna. Il primo è Angelo Spera, già sindaco di Pontecagnano Faiano. «Stiamo ragionando – spiega il senatore Fasano – e nei prossimi giorni chiuderemo la partita. Al di là dei nomi già noti, come la Paolino, Casciello e Di Brizzi, stiamo in trattative con Spera di Pontecagnano ma anche con Cuozzo di Battipaglia. Abbiamo, inoltre, acquisito la disponibilità di Massimo Marcheggiani (sindaco di Vibonati) e di Enzo Pasca, esponente azzurro di Vallo della Lucania». Trattative ancora in corso anche con Attilio Pierro, l’ex assessore provinciale, ex esponente di Fratelli d’Italia. «Ancora deve sciogliere la riserva – dice ancora Fasano – e in queste ore sta tenendo degli incontri. Anche in questo caso nei prossimi giorni sapremo se Pierro si candiderà oppure no». Ma Fasano vorrebbe Carmen Guarino nella sua lista. La sua corte (politica) pare che prosegui incessantemente. «E’ vero – dice – sto corteggiando Carmen Guarino per averla nella nostra lista. Tenterò ancora». Per il 2 maggio è prevista la manifestazione di presentazione della lista. «Apriremo la campagna elettorale con Mara e con Stefano Caldoro – annuncia il senatore – e con molta probabilità, condizioni meteo permettendo, saremo in piazza Portanova a Salerno. E’ mia intenzione promuovere un evento che raccolga gente in strada. Successivamente saremo presenti, con diversi incontri, anche nelle varie zone della provincia di Salerno: penso al Cilento, alla piana del Sele, alla Valle dell’Irno e all’Agro nocerino sarnese». Ma Fasano lavora anche per strutturare il partito a Salerno città ed in vista delle prossime amministrative nel comune capoluogo. «Ci sono contatti in corso – spiega – con alcuni esponenti di Salerno. Tra questi stiamo ragionando con Raffaele Adinolfi (consigliere comunale), e non escludo un impegno diretto di Raffaele per quanto riguarda la guida del coordinamento cittadino di Forza Italia, al momento seguito da me. E’ chiaro che c’è un discorso aperto anche con Peppe Zitarosa, nostro capogruppo consiliare con il quale condivideremo tutte le scelte». Infine su Eva Longo. «E’ una mia collega al Senato ma non c’è nessun coinvolgimento allo stato su iniziative o quant’altro, perché come è noto appartiene alla corrente minoritaria di Fitto».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->