Fi, asse Fasano – Ciccone per Salerno

Scritto da , 14 settembre 2015

di Andrea Pellegrino

Se tutto andrà per il verso giusto sabato prossimo Forza Italia inaugurerà la sua nuova sede nei pressi di piazzetta Barracano. Da questa mattina, dunque, gli “uomini delle fatiche” azzurri dovrebbero essere già al lavoro per allestire la nuova sede dopo lo sfratto da Porta Elina. Intanto, all’interno del partito la tensione non cala. Al punto che Raffaele Adinolfi avrebbe raggiunto Mara Carfagna fino a Fiuggi (dove ha preso parte alla convention di Antonio Tajani) per capire la sua posizione. Tra Adinolfi e Fasano, infatti, pare non corra buon sangue. Su Salerno il senatore vorrebbe affidare in tutto e per tutto a Lello Ciccone, suo candidato sindaco nel caso in cui il ritrovato tavolo del centrodestra dovesse rompersi nuovamente. L’asse Fasano – Ciccone, sostanzialmente, consentirebbe a Forza Italia almeno di metter su una lista. Ma, a quanto pare, il coordinatore provinciale avrebbe anche un piano C. Ossia una candidatura in rosa. E non si esclude che Fasano possa trasferire questa ipotesi anche agli “alleati” del centrodestra salernitano. Ma sembra che anche da Roma possa giungere qualche novità. Una mossa capitolina potrebbe, dunque, far rimescolare le carte all’interno del tormentato coordinamento provinciale di Forza Italia che dovrà affrontare nell’immediato le elezioni comunali a Salerno città, nel mentre non si esclude neppure una “crisi politica” a Scafati, dove governa una delle punte del partito, ossia Pasquale Aliberti, marito del consigliere regionale Monica Paolino.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->