Festa della Musica col Maiori Festival

Scritto da , 18 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Olga Chieffi

Dal 21 giugno al 24 ottobre, il Maiori Festival, un’idea del clarinettista Salvatore Dell’Isola, proporrà oltre 45 eventi che porranno in luce le risorse, attrattive ed eccellenze locali per un’offerta potenzialmente molto diversificata, che spazierà dalle visite guidate agli spettacoli multidisciplinari, dai concerti alle mostre, dalle escursioni, alla possibilità di vivere esperienze di benessere in luoghi naturalistici e paesaggistici incomparabili, dalla memoria di tradizioni popolari all’ampio patrimonio storico-artistico presente e alla grande storia in ambito creativo e artigianale. Il programma verrà inaugurato il 21 giugno, con la Festa della Musica. Appuntamento al Palazzo Mezzacapo alle ore 20.30 con il duo Rossomando-Grimaldi (sax e contrabbasso) che si fonderà con la creatività di Claudio Papain, in uno uno spettacolo artistico-musicale di “live painting”. Inoltre, sarà possibile visitare fino al 4 luglio le sue opere al Palazzo Mezzacapo che esaltano il progetto realizzato durante il periodo del lockdown. Il 26 giugno ad Erchie alle ore 20.30, protagonista il Trio Titano formato da Fabrizio Giordano (violino), Mario Barone (chitarra) e Gian Luigi Pennino (contrabasso) con “La grande musica live sull’onda-Benvenuta estate 2021”. La Città di Maiori sarà protagonista di altri due eventi internazionali: il progetto europeo “Music In” (Methodologies of Unconventional and Social Inclusion and Cohesion) e l’International Percussion Competition. Il primo, finanziato dal programma Erasmus Plus – Agenzia Nazionale Giovani – ANG, nasce dalla consapevolezza del potere inclusivo, educativo e culturale della musica e dalla volontà di condividere e sperimentare tecniche innovative sviluppate da giovani lavoratori che utilizzano l’arte e la creatività come forma partecipativa e di inclusione sociale. Il progetto coinvolge vari paesi quali Italia, Spagna e Portogallo, e sarà realizzato con l’Osservatorio Culture Giovanili Ocpg (OCPG) dell’Università degli Studi di Salerno, il Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino e altri partner europei (Conservatorio San Javier Murcia, EI CAE, Leitmotiv – Area, Solidaried’arte Açores). L’International Percussion Competition sarà un’opportunità per tantissimi giovani percussionisti di varie nazionalità di esibirsi davanti a una giuria di maestri di fama mondiale. La programmazione proseguirà fino a dicembre coinvolgendo un pubblico sempre più ampio, dando la possibilità a chiunque voglia di vivere tradizioni, gusti e storia del territorio, attraverso mostre, concerti, rassegne teatrali ma anche con il digitale, tramite format video, rubriche. Continuano per tutto il mese di giugno e fino al 1° luglio, a Maiori, i salotti letterari di incostieraamalfitana.it che lascerà la “staffetta” al Gruppo di lettura della Biblioteca Comunale di Maiori con un nuovo incontro, il 3 luglio alle ore 18.00 presso i Giardini di Palazzo Mezzacapo. Storia e benessere si fondono nel tour “Suggestioni medievali”, in programma il 4 luglio alle ore 18.00, alla scoperta del Borgo S. Pietro, narrato da una guida esperta che trasporterà i visitatori in un’esperienza imperdibile toccando con mano la vita di questo luogo: “contadini volanti”, “formichelle”, lavatoi e un castello che predomina il colle. Al termine del tour, i partecipanti potranno godere nello scenario suggestivo del borgo, di una pausa rigenerativa, seguiti da un istruttore, con esercizi in gruppo di chi kung e meditazione, di respirazione e Tai chi. Esposizioni di artisti contemporanei, installazioni artigianali e fotografiche animeranno i palazzi storici e i luoghi della città. Il racconto di una terra e di un mondo che sta scomparendo rivivrà nella mostra fotografica de “I contadini volanti” di Flavia Amabile a cura di Antonella Ferrara e le installazioni fotografiche di Rossellini lungo i luoghi dei set dei film girati a Maiori arricchiranno ancor di più la città. Il 15 luglio alle ore 20.00 sarà inaugurata la tredicesima edizione di “Arte nel Palazzo” a cura di Bellarte di Angelo Criscuoli, con una selezione di opere di artisti contemporanei di fama nazionale e internazionale. Il 17 luglio alle ore 20.30 verrà inaugurata la mostra “Riggiole nei Giardini di Palazzo Mezzacapo, le “Riggiole” di Giuseppe Palermo. Tra i luoghi più autentici del centro storico, potremmo ammirare delle creazioni interamente realizzate in ferro o materiali simili, che appartengono alla collezione “Opere Uniche” del maestro Erasmo Amato. La storia dei luoghi e i sapori della terra verranno narrati da guide esperte che ci condurranno nei posti più caratteristici della città di Maiori attraverso esperienze uniche e imperdibili con la realizzazione di itinerari turistico-culturali. Sarà possibile riscoprire gli antichi mestieri e la maestria artigianale, i borghi faranno da palcoscenico a riti e tradizioni, rievocazioni storiche, concerti e performance teatrali all’aperto, degustazioni e visite di alcune aziende vitivinicole per poter gustare e toccare con mano la storia e l’arte di far vino in Costa d’Amalfi. La Badia di Santa Maria de’ Olearia farà da scenario ad aperture straordinarie per far scoprire ai visitatori un luogo di una bellezza artistica e architettonica unica con performance artistiche e musicali. Il 23 luglio alle 19.00, l’attrice e regista teatrale Brunella Caputo interpreterà lo spettacolo “L’abbazia del mistero”, reading da “Il nome della rosa” di Umberto Eco in un percorso narrato nella storia del più grande noir di sempre.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->