Falso in bilancio, sequestro per 3 milioni a rivendita auto

Scritto da , 19 Marzo 2019
image_pdfimage_print

Falso in bilancio e altri reati di natura fiscale: sequestro patrimoniale per un valore complessivo di 3 milioni di euro nei confronti di una societa’ specializzata nel commercio di autoveicoli leggeri con sede a Castellammare di Stabia. Il provvedimento di sequestro – emesso dal gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura – e’ stato eseguito dalla compagnia della Guardia di Finanza stabiese ed e’ giunto dopo un’indagine avviato nel novembre del 2016 nei confronti dell’autosalone. L’attivita’, infatti, aveva fatto emergere come la societa’ fatturava solo parzialmente il prezzo effettivamente corrisposto dai clienti, incassando a “nero” l’altra parte del corrispettivo pattuito. L’indebita condotta aveva consentito alla societa’ verificata di ottenere ingiustamente una posizione dominante nello specifico settore commerciale che ha permesso alla stessa l’applicazione di prezzi di vendita particolarmente concorrenziali. Finito sotto sequestro il profitto illecito della evasione fiscale, rappresentato dall’imposta sul reddito evasa dalla medesima impresa in conseguenza dell’illecita riduzione della base imponibile: sotto chiave sono finiti contanti, conti correnti, quote di partecipazione in societa’ e autoveicoli per un valore complessivo di oltre 3 milioni di euro.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->