Falsi buoni spesa, occhio alla truffa. Nel mirino la catena Conad

Scritto da , 17 giugno 2017

L’ennesimo tentativo di truffa ai danni dei consumatori si cela questa volta in un messaggio whatsapp che rischia di diventare una trappola per molti utenti.

Un buono spesa da 250 euro della Conad: questo è il “regalo” che il consumatore crede di ricevere. Non è la prima volta che catene di grandi distribuzioni alimentari, come Carrefour e Coop, vengono coinvolte in questo inganno al consumatore.

Lo stesso è avvenuto in passato anche con le grandi catene di abbigliamento: le cifre non irrisorie dei falsi buoni spesa hanno attratto numerosi utenti che hanno sperato di poter cogliere un’occasione fortunata. Attenzione perché la truffa è dietro l’angolo ed è estremamente semplice abboccare all’amo.

Consiglia