“Facciamo equitazione” al Centro Ippico Le Palme

Scritto da , 16 ottobre 2015
image_pdfimage_print

 

A Pontecagnano da quindici anni insiste la scuola di Giuliano e Valentina De Crescenzo, un’oasi pensata esclusivamente per il cavallo grazie alla tradizione e alla cultura equestre dell’intero staff

Di OLGA CHIEFFI

 Il boom dell’equitazione, uno splendido sport, che ha un “plus” importante, avere a che fare con qualcosa di vivo, che respira, mangia e pensa, il cavallo, e non con un oggetto o uno strumento e che aggiunge a questa attività qualcosa di importante, anche a livello affettivo ed emozionale, che può creare una relazione da portare avanti per tutta la vita, ha portato con sé infiniti problemi pratici. Molti si sono, infatti, avvicinati al cavallo senza avere un minimo di cognizioni, un po’ di quella cultura equestre già consolidata in altre nazioni. Proliferano i centri ippici, la scelta sembra ampia ma pochissime sono quelle scuole ove si insegna realmente a montare il cavallo e a vivere con lui. Centro pilota a Salerno è certamente il centro Ippico Le Palme, affiliato F.I.S.E., che nasce appena fuori città, a Pontecagnano. E’ un maneggio bomboniera, relativamente giovane, con quindici anni di attività, ma le cui tradizioni equestri risalgono agli anni ’60, con Antonio De Crescenzo, appassionato di cavalli e mitico presidente del Roma Polo Club, membro del consiglio della società romana di caccia alla volpe, iniziatore della passione di famiglia. Il figlio Luca ne diventa il depositario, “azzurrino” negli anni ’80, portacolori del salto ad ostacoli italiano in tre campionati Europei, nonché vincitore di una tappa di Coppa del Mondo a Milano. Il nipote Giuliano, oggi giovane cavaliere, istruttore di secondo livello, che incontriamo sui campi di gara italiani più prestigiosi, in gran premio con Oxer System Camarilla, affidatale da Alice Franceschetti e con Zum Beispiel, otto anni di belle speranze, è il titolare di questo centro,  unitamente alla compagna di vita e di lavoro Valentina Cucco, neo-istruttrice di primo livello. Il centro ippico Le Palme, con le sue funzionali strutture, campo in sabbia illuminato di circa 2500 mq, campo riservato ai pony games, giostra per i cavalli è, in primis, un luogo di incontro per persone che condividono passione per gli sport equestri e rispetto per natura e cavalli, un luogo dove contano le relazioni, non le statistiche o il mercato, dove etica e sport fanno parte del quotidiano, ove si cerca di far convivere in armonia cavalli e persone, una scuola seria, di cui vengono curati scrupolosamente tutti i settori, dal fiorente Pony Club, alla squadra cavalli, agli stages con prestigiosi istruttori e cavalieri, dall’allevamento all’addestramento, continuando quella tradizione che viene da lontano. Sono oltre cinquanta gli allievi che apprendono l’arte dell’equitazione al Club Le Palme. Valentina Cucco, animatrice pony e, da qualche mese, istruttrice di primo livello, titolo conquistato con grande abnegazione, consapevolezza e responsabilità, insieme alla esperta e dalla monta non semplice Sourite, cura l’intera scuola Pony e Cavalli, ove interagiscono bambini e adulti, nonché i corsi oggi molto richiesti per ottenere il Brevetto, titolo valido per i concorsi nelle varie armi militari. Giuliano, invece, oltre a montare in concorso e curare l’addestramento dei soggetti che gli vengono affidati, supervisiona i gruppi della pre-agonistica e, naturalmente, la squadra agonistica. Serietà e volontà di “fare”, di formare validi agonisti e altrettanto validi uomini, stanno producendo importanti risultati. I piccoli allievi che vestono i colori giallo-verdi del circolo, s’impongono sui diversi campi di gara, in particolare nel salto ostacoli, a cominciare dai ponisti, Ludovica Loria con Pastel de L’Aumont, ai piedi del podio ai campionati regionali, Chiara Sciaraffa e la sua Holly Hobbie, lo “straniero” del gruppo, Mohammed Cissoko e Figaro. Nella pre-agonistica cavalli, si è registrata l’affermazione di Anna Chiara Aliberti, campionessa provinciale tra gli esordienti con Terranova  e di Valeria Cappiello su Landerum, prima nel trofeo provinciale brevetti, in una squadra ove si sono sempre piazzate Joanne Di Stasio ed Alessia De Crescenzo. Soddisfazione per il bel bronzo di Carlotta Mellone e Property ai campionati regionali, tra i brevetti mentre, tra i primo grado è stata Sofia Cuomo sulla grigia Quidditch , nata proprio nel centro Ippico Le Palme, ad aggiudicarsi il trofeo provinciale. Punta di diamante della squadra agonistica è Eleonora Giordano, vicina al conseguimento del II grado, con Cedric Des Bruyeres e Samarcanda Hit, che vanta partecipazioni nella coppa delle regioni alla Fiera Cavalli di Verona e nel challenge “Bruno Scolari” a Piazza di Siena. Autunno caldo per i giovanissimi in preparazione per la stagione indoor, che saranno seguiti da due maestri dell’equitazione italiana e internazionale, quali Flora Paciello, vincente istruttrice napoletana, un’eminenza del mondo dei pony, unitamente a Carlos Dodero, titolare della squadra Argentina per Coppe delle nazioni per più di vent’anni, qualificato alle Olimpiadi di Seul e Barcellona, che riceve il testimone dal pluri-titolato campione Roberto Arioldi.

Info:www.lepalmeclub.it cell.:3393593455

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->