Fabio Falcone: “La zona gialle sembra quasi una beffa”

Scritto da , 25 Aprile 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

“La tanto agoniata zona gialla, sembra quasi uno scherzo, una beffa, per la maggior parte dei commercianti!” Così Fabio Falcone titolare del Bar Gianni 56 sito in corso Vittorio Emanuele, commenta il nuovo decreto del Governo. Un decreto che di certo non aiuta le attività commerciali legate al mondo dei bar e della ristorazione. “Non si può consumare all’interno del locale, di conseguenza un passo indietro alle passate disposizioni. Quindi presumiamo sia stato un errore far consumare le persone prima, così come è stato un errore prima non fare sedere fuori fino alle 22? Noi commercianti siamo stanchi e totalmente in confusione, guidati da un governo che palesa grandi difficoltà comunicative ed organizzative nonché un incompetenza disarmante! Per quanto mi riguarda, avere i tavoli fuori è sicuramente una boccata di ossigeno ma non c’è da esserne felici, sia perché ci è stato restituita in parte quello che è un nostro diritto, ma soprattutto siamo solidali con chi non ha questa possibilità! Non è giusto e non è possibile fare discriminazioni con la sopravvivenza delle persone perché di sopravvivenza ormai stiamo parlando e non più della sola attività, ma della persona stessa! Spero vivamente che lo stato si ravveda e provveda a risanare quanto scempio ha fatto fin ora”. Intanto Fabio, che gestisce lo storico locale insieme con il fratello guarda al futuro con ottimismo e porta avanti la tradizione di famiglia nella ricerca del miglior prodotto possibile, genuino, gustoso e senza conservanti. “Abbiamo deciso di rilanciare: da oggi la produzione di gelati raddoppia e si sdoppia, dando vita a tanti nuovi gusti senza glutine e molti anche senza lattosio per coccolare chiunque voglia concedersi un momento di piacere senza trascurare il gusto e soprattutto la salute, sia mentale che fisica! Oltre agli storici caffè alla nocciola ed al limone, che sono il marchio di fabbrica del nostro bar Gianni56, ricordiamo anche il famoso gelato Gianni (comunemente chiamato nocciotella ed inventato proprio da noi) che si sdoppia anch’esso, anzi si triplica, dando vita a gianni56 e Cuore di Gianni, tre versioni da scoprire e gustare in ogni loro sfaccettatura! Oltre ai gelati alla frutta fatti con frutta di prima scelta e ricercata al tatto e all’olfatto singolarmente, frutto per frutto e senza lattosio, passando per le cioccolate fondenti classica, al limone e all’arancia, anch’esse senza lattosio! Senza dimenticare le granite, anch’esse rigorosamente con solo frutta fresca, acqua e zucchero! Insomma ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età! Il Gianni56 ed il suo staff vi ringraziano per la stima mostrataci in tutti questi anni e vi salutano con uno slogan che è diventato parte integrante della nostra giornata: non puoi compare la felicità, ma puoi comprare un gelato, ed è praticamente la stessa cosa”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->