Fabiani: “Spiragli per la ripresa della B” L’INTERVISTA/ Angelo Fabiani, riconfermato anche per l’anno prossimo, prova a tracciare le linee programmatiche alla ripresa “Distribuendo le gare nel giro di due mesi si arriverà a giocare anche in piena estate”

Scritto da , 22 Maggio 2020
image_pdfimage_print

di Enzo Sica

La soddisfazione per una ripresa che non appare più così lontana come sembrava ora c’è: <Diciamo che dobbiamo sottostare ancora a cosa farà la governance del calcio ma anche il protocollo stilato ieri in consiglio federale apre spiragli nuovi e dà speranze diverse per portano ad una ripresa anche del campionato di serie B>. Angelo Fabiani, il direttore sportivo della Salernitana vede, ora, il bicchiere mezzo pieno e aspetta, come tutti, il via libera per la ripresa del campionato così come tutte le altre società cadette. <L’unico cruccio da parte di tutti sarà quello, ritornando sui rettangoli di gioco, di vedere gli stadi vuoti, senza pubblico. Il calcio è bello perchè ha una componente importante, il tifo, quella voglia di partecipazione degli sportivi ma purtroppo questa pandemia impedirà di vedere gli spettatori sugli spalti anche se tutti ci auguriamo che, chiudendo questa stagione, la prossima che arriverà sarà diversa. Tutti ce lo auguriamo>. E’ un Fabiani gasato quello che sentiamo telefonicamente, un diesse con la grinta giusta, con la voglia di riprendere la stagione, da uomo di sport quale è, il cammino di quest’anno, di questo campionato di B, interrotto per il covid 19 lo scorso 7 marzo, quando mancavano solo dieci giornate dal termine della stagione regolare. E la Salernitana stava dando anche belle soddisfazioni alla propria tifoseria. E’ così, direttore? <Diciamo che la squadra stava disputando una stagione come era nelle previsioni iniziali. Il buon inizio di torneo, poi una fase di stasi ma nel girone di ritorno avevamo iniziato bene con quel posto recuperato e anche meritato nella zona play off>. Una posizione di classifica, Fabiani, che potrebbe essere anche migliorata se si riprenderà a giocare come sembra? <I pronostici nel calcio non sono mai attendibili, nel senso che nessuno ha la bacchetta magica per prevedere il futuro o per dire arriveremo più avanti in classifica. Il calcio è bello perchè i pronostici vengono spesso sovvertiti. Dunque in questo momento non possiamo dire assolutamente niente> Si aspettava una estate così calda, nel senso che ritornare in Enzo Sica campo ipotizzando la data del 20 giugno il campionato tra regular season e play off tutto si concluderebbe oltre il 20 agosto? <Ero consapevole che questa stagione dovesse essere portata a termine anche dopo quanto è accaduto per il coronavirus in tutto il paese. Ma in che modo non avevo percezione. Poi dopo tanti incontri in Lega ed a livello federale distribuendo le gare nel giro di due mesi si arriverà a giocare anche in piena estate. Ma tutto ha una logica visto che c’era un piano A, che sarà quello che andrà avanti, ma anche un piano B come un eventuale piano C. Insomma nel corso dei prossimi giorni, dopo che saranno puntualizzate altre cose, si cercherà la ripartenza > Come arriverà la squadra granata a questa tanto agognata ripresa del campionato? <Come tutte le altre squadre, credo, visto che dopo tre mesi di stop per tutti, ci sarà una mini preparazione per ritornare ad una forma accettabile anche se credo che le prime gare saranno un grande atto di fatica da parte dei calciatori perchè dovranno riprendere la migliore forma>. Inizierete la preparazione già dalla prossima settimana? <Diciamo che dalla fine di questa settimana faremo fare dallo staff medico ai calciatori i tamponi covid e il gruppo, poi, si ritroverà con Ventura già dall’inizio, come diceva lei, della prossima settimana per gli allenamenti collettivi> Un mini ritiro in casa visto che lo farete sui campi del Mary Rose, un complesso che lei soprattutto e la società avete voluto come nuova casa per la Salernitana? <Certamente stare a Salerno, preparaci qui, ci darà tanta tranquillità. Andare in giro sarebbe rischioso per tutti. Dunque sfrutteremo questa struttura voluta da Lotito e Mezzaroma, con campi che sono al top, proprio per la nuova mini preparazione in attesa del via libera>. Per quel che riguarda gli stipendi ai calciatori avete già discusso sui tagli che ci potrebbero essere? <Il capitolo stipendi per ora è un discorso a parte. Stiamo discutendo con i calciatori proprio per trovare accordi soddisfacenti per entrambi. Tutti devono ragionare secondo logica e, dunque, vedremo le conclusioni nelle prossime settimane. Ma diciamo che le parti troveranno un accordo> E a proposito di stipendi e anche di futuro bisogna dire che lei è stato confermato dalla società anche per la prossima stagione qualche giorni fa. Un motivo di orgoglio in più per un direttore come lei che sta facendo bene a Salerno <La ringrazio dei complimenti ma devo dire che anche questa notizia passa per ora in second’ordine. C’era un accordo con la società per un altro anno di contratto, il prossimo. Credo, comunque, alla fine che il calcio può fare anche a meno di Fabiani ma la Salernitana, con questa importante società alle spalle, dovrà sempre essere un punto fermo per puntare a traguardi ancora più importanti. Come tutti vorremmo…>

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->