Fabiani: «Servirà subito una squadra agonisticamente cattiva»

Scritto da , 12 agosto 2014
image_pdfimage_print

SALERNO. Stilati i calendari, in casa Salernitana è tempo di concentrarsi sull’imminente inizio del campionato e sulla sfida in programma il prossimo 31 agosto contro il Cosenza all’Arechi. Ai microfoni di Granatissimi.com è intervenuto il direttore sportivo Angelo Fabiani che, con la solita sincerità, ha presentato il prossimo torneo di Lega Pro. Si parte con il Cosenza e con il vantaggio di giocare in casa… “Sicuramente il fattore tifo incide ed avrà la sua importanza, ma ogni gara quest’anno sarà una battaglia indipendentemente dal fatto che si giochi in casa o in trasferta. Squadre come Salernitana, Lecce e Benevento vengono indicate come le favorite, ma non crediate sia facile battere Aversa Normanna, Melfi o Lupa Roma, occhio anche alla Paganese che sotto traccia sta allestendo una rosa competitiva. Ogni partita sarà difficile, una sorta di sfida da dentro o fuori in cui non potremo permetterci il lusso di sbagliare niente. Con il Cosenza sarà dura, servirà sin da subito una Salernitana agonisticamente cattiva e concentrata sotto tutti i punti di vista. Quest’anno il livello tecnico si è alzato notevolmente, ai nastri di partenza si presenteranno 60 squadre competitive e nessun girone può essere definito abbordabile. La Salernitana farà di tutto per regalare grandi soddisfazioni alla propria tifoseria, ma la concorrenza sarà agguerrita e dovremo sudarci ogni singolo punto”. Intanto è già polemica per il campionato spezzatino che penalizzerà i tifosi. “Purtroppo la Salernitana è una delle 60 squadre di Lega Pro, non possiamo fare altro che accettare questa decisione. Posso dire, però, che ci dispiace che molti tifosi, per motivi di lavoro o di studio, non potranno sottoscrivere l’abbonamento o essere presenti allo stadio”. Gaetano Ferraiuolo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->