Fabiani piazza il colpo Negro e va in pressing su Mannini

Scritto da , 22 agosto 2014
image_pdfimage_print

SALERNO. Mentre in città è alta la tensione dopo le parole di Somma in conferenza stampa, a Milano il ds Fabiani prova ad isolarsi dalle polemiche ed a garantire all’allenatore i rinforzi necessari. Il primo l’ha piazzato ieri sera dopo aver depistato tutti: il rinforzo per il reparto offensivo è Maikol Negro. Sì, proprio uno degli eroi della promozione della Nocerina in B, reduce da una stagione in chiaroscuro tra Latina e Benevento (5 gol in tutto tra le due squadre). Esterno estroso (classe 1988) che, con maggiore continuità di rendimento, avrebbe potuto calcare palcoscenici migliori. Fabiani ha chiuso l’affaire con il Latina…. Praticamente definito, con la Paganese, lo scambio Armenise-Giacomini. Una soluzione ottimale per entrambe le società e per il terzino sinistro finito al centro della querelle che ha portato all’esonero di Somma. Finito nel mirino dei tifosi, il ds granata, d’intesa con il collega ed amico D’Eboli, ha deciso di dare una sterzata decisa ad un’operazione che, in virtù del ribaltone, era stata congelata. La Salernitana, nella mattinata di ieri, ha avviato una trattativa con Pietro De Giorgio, esperto e duttile esterno di centrocampo che, nelle ultime stagioni, ha giocato- e bene- con la maglia del Crotone e che mister Menichini conosce alla perfezione. Bravo nell’uno contro uno, dotato di un buon tiro anche dalla distanza ed autore di una trentina di gol negli ultimi 8 anni tra serie B e Lega Pro, l’ex Cavese sarebbe perfetto per il modulo che ha in mente l’allenatore e, a quanto filtra, non avrebbe problemi ad accettare il ritorno in terza serie. “Non ci sono novità, vedremo nei prossimi giorni” il commento laconico del ds, che spera nel ripescaggio e tiene in caldo un paio di piste importanti in caso di clamorosa partecipazione al torneo di serie B. Passi in avanti anche con Mannini (un gol l’anno scorso col Pisa) corteggiato anche dalla Reggina, ma molto legato a Menichini. Nelle ultime ore c’è stato invece un ulteriore contatto tra D’Amico, agente di Cani, e Fabiani: l’accordo tra Salernitana e Catania è raggiunto da tempo, manca il placet del centravanti albanese che, in realtà, è stato espressamente richiesto da Somma nello scorso mese di luglio (così come Cacia e Gonzalez, che però ha un ingaggio superiore ai 500mila euro). L’ex Bari non vuole scendere di categoria. Ulteriori tentativi possano essere fatti soltanto all’inizio della prossima settimana, quando anche Coda scioglierà gli ultimi dubbi e darà una risposta alla dirigenza. A Menichini piace molto Arma, che tuttavia il Pisa ha blindato da tempo: in caso di clamoroso ripescaggio in B, però, i toscani punterebbero su un attaccante di maggiore esperienza. E’ nuovamente in bilico la permanenza di Scalise. Nel summit di ieri è stato ribadito che Foggia e Mounard saranno ceduti. Gaetano Ferraiuolo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->