Fabiani ora prova a trattenere Negro, ma il Lecce insiste

Scritto da , 2 febbraio 2015

SALERNO. Il saluto a fine gara rivolto alla curva sud è sembrato quasi un addio. Nonostante il gol, nonostante la grande prestazione, sebbene sia entrato a gara in corso per incomprensibile scelta del tecnico Menichini, Maikol Negro è pronto a lasciare la Salernitana. Non è servito il gol, quindi, a far recedere il calciatore dai propositi espressi a Fabiani qualche giorno fa. Il giocatore vuole più spazio e la panchina contro la Vigor Lamezia non ha certo rasserenato gli animi. Menichini e Fabiani vorrebbero confermare il giocatore arrivato in prestito dal Latina. Però l’offerta del Lecce, per lui che è salentino doc, è davvero invitante. Il sodalizio del presidente Tesoro aveva offerto l’esterno Carrozza in cambio circa dieci giorni fa poi il discorso si è arenato, anche perché il club granata è scettico, temendo inevitabilmente di andare a rinforzare una diretta concorrente per la serie B. Così c’è stato un contatto con il Pisa, magari imbastendo uno scambio con l’attaccante Arma che tanto piace al tecnico granata. Nulla da fare, anche perché negro se deve lasciare Salerno vuole andare a Lecce. E così il presidente salentino si è rivolto direttamente al latina, proprietaria del cartellino del calciatore, con un’offerta ufficiale e offrendo un biennale all’esterno. Ovviamente il Latina, prima di accettare, deve inevitabilmente confrontarsi con la Salernitana. Il procuratore del calciatore, Mariano Grimaldi, ha confermato la possibilità che Negro possa passare al Lecce nella giornata di oggi. Intervistato da un sito web pugliese ha dichiarato: “A che punto siamo con il Lecce? Negro è un leccese, ho detto tutto  Credo basti dire questo”. La Salernitana non ci sta, ma ora deve trovare gli argomenti per convincere Negro a restare in granata fino a giugno. (fabset)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->