Evasione fiscale: sequestrati beni per oltre 300 mila euro

Scritto da , 24 Ottobre 2019
image_pdfimage_print

– La Guardia di Finanza di Salerno ha sequestrato beni per oltre 300mila euro ad un imprenditore per l’emissione di fatture false e il commercio di gasolio soggetto ad un regime di tassazione agevolata, destinato ad usi diversi rispetto a quelli riconosciuti ai fini dell’abbattimento dell’imposta. A scoprirlo i finanzieri di Eboli, al termine di un verifica fiscale in un deposito di carburante ad uso agricolo a Castelcivita   Dalle indagini e’ emerso che l’imprenditore (del quale non e’ stata resa al momento nota l’identita’) tra il 2013 e il 2017 ha ceduto in nero oltre due milioni di litri di carburante ad uso agricolo a soggetti che non possedevano i requisiti per acquistarlo, documentando la vendita con fatture intestate ad agricoltori con cui, di fatto, non aveva intrattenuto alcun rapporto commerciale. I finanzieri hanno provveduto al sequestro dello stabilimento e di altri beni riconducibili all’indagato, tra cui le quote sociali di quattro aziende, quattro locali commerciali, 13 terreni e 7 autoveicoli, per un valore complessivo di oltre 330mila euro. Il responsabile dovra’ rispondere dei reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti e di sottrazione fraudolenta al pagamento dell’accise sugli oli minerali.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->